• Abruzzoweb sponsor

OGGI IN AULA DECRETO ELEZIONI PER FISSARE DATA; SFIDE PIU' ATTESE CHIETI E AVEZZANO, MA SCENARIO MUTATO DOPO STOP PANDEMIA, SI VOTA ANCHE A MONTORIO, DOPO CADUTA A MAGGIO SINDACO FACCIOLINI

VOTO A SETTEMBRE, POLITICA SI RIATTIVA
61 COMUNI ABRUZZESI ALLE URNE

Pubblicazione: 28 maggio 2020 alle ore 21:50

L'AQUILA - Arriverà oggi alla Camera il decreto legge elezioni, che fisserà  all’autunno il voto per le Regionali, le comunali e il referendum per il taglio dei parlamentari. Con una data considerata quasi certa, il 20 e 21 settembre, seppure contestata dai presidenti delle Regioni al voto, che vorrebbero anticipare a luglio. Anche in Abruzzo si sta dunque rimettendo in moto la macchina della politica in vista delle elezioni amministrative in 60 comuni, che dopo la caduta di Ennio Facciolini, sindaco del centrodestra di Montorio al Vomano, in provincia di Teramo saranno anzi 61, con sfide al cardiopalma che restano quelle di Chieti ed Avezzano.

Complessivamente oltre 187 mila cittadini chiamati alle urne e dunque la tornata elettorale avrà giocoforza un significato che trascende quello locale.

Un referendum per il governo centrosinistra-M5s e per il centrodestra in Regione di Marco Marsilio, di Fratelli d'Italia, anche per come hanno affrontato l’emergenza sanitaria ed economica provocata dal covid-19.

In fondo, lo stop imposto dal coronavirus da inizio marzo, e ilrinvio del voto fissato a giugno, è stato un toccasana per i partiti, in difficoltà a tessere alleanze, cementare coalizioni e trovare convergenze sui candidati sindaci. In tal senso riunioni, summit e caminetti, nella versione webinair non si sono mai interrotti, 

nemmeno nella fase dell'isolamento sociale.

Il problema è che però ora lo scenario politico è cambiato.

Solo qualche esempio: la Lega è scesa di parecchio nei sondaggi, data oggi intorno al 25%, contro il 32% di pochi mesi fa, mentre sono  cresciuti quelli di Fratelli d’Italia. Forza Italia si allontana sempre più dal sovranismo salviniano e ammicca a Italia Viva, inchiodata ad un misero 3%.

La “pax pandemica” potrebbe poi spingere le forze di maggioranza Pd e M5s, sull’orlo di una crisi di nervi a febbraio,  a trovare convergenze anche a livello locale. Tutte evenienze che potrebbero rimescolare le carte nelle partite che erano già in corso anche in  Abruzzo. 

Ad ogni buon conto gli occhi puntati restano su Avezzano, con il centrosinistra in panne e diviso sull’ipotesi paventata di una candidatura dell’ex presidente del Consiglio regionale, il dem Giuseppe Di Pangrazio, fratello dell’ex sindaco Giovanni Di Pangrazio, per molti dunque troppo in continuità rispetto al passato. E dove il centrodestra a febbraio resta lacerato al suo interno, dalla sfida tra Lega e  Fratelli d’Italia, nella scelta di un candidato condiviso, con i salviniani che a fine febbraio sono partiti in contropiede lanciando la candidatura di Tiziano Genovesi, coordinatore provinciale. 

Schema simile a Chieti, dove anche qui la Lega ha bruciato i tempi e ha incoronato come candidato, alla presenza del leader nazionale Matteo Salvini, Fabrizio Di Stefano, ex consigliere regionale per due mandati con Alleanza nazionale, poi parlamentare con il Popolo delle Libertà, e Forza Italia, salito sul carro della Lega ad aprile. 

Ma anche qui Forza Italia, che ha in Mauro Febbo, assessore regionale alle attività produttive, l’uomo di punta, è molto tiepido per non dire freddo davanti alla designazione, tanto che ha caldeggiato una candidatura alternativa, quella del medico Bruno Di Iorio, sostenuto anche dal consigliere comunale Alessandro Marzoli di Italia Viva.

Il centrosinistra invece ancora non scioglie le riserve e non si esclude un alleanza organica con il Movimento 5 stelle, fino a febbraio invece intenzionato a correre da solo ad Avezzano. 

Oltre le due sfide principali le competizioni si concentrano in particolare in provincia dell'Aquila, ben 48, e saranno molti i comuni del cratere sismico che torneranno al voto. In provincia di Chieti saranno 4, come pure in provincia di Pescara.

In quella di Teramo si salirà a cinque comuni al voto, contando anche Montorio al Vomano, 7.800 abitanti. Il 13 maggio si sono dimessi, dopo mesi di fibrillazioni, sette consiglieri, decretando la fine dell'amministrazione a guida del sindaco Ennio Facciolini, che con il passaggio al gruppo misto della consigliere Nina Nori aveva già perso la maggioranza in consiglio.

Il comune è ora retto  dal commissario prefettizio Chiara Fabrizi, dirigente del Servizio contabilità e gestione finanziaria della Prefettura di Teramo, già vicecommissario del Comune di Teramo prima dell’elezione del sindaco Pasquale D’Alberto.

Terzo centro più grande dove si vota è Celano, 10 mila abitanti, governato da vent'anni dal centrodestra, feudo dell'ex parlamentare prima Fi e Pdl, poi di Ncd, Filippo Piccone. Scontata sembra dunque la ricandidatura del sindaco uscente Settimio Santilli, a capo di una coalizione civica di centrodestra. Il centrosinistra ancora non ha sciolto le riserve.

A Carsoli, 5.400 abitanti si va verso la ricandidatura del sindaco Velia Nazzarro, della civica di centrosinistra "Carsoli Domani", ma che sconta un dura fronda interna, con il Partito democratico che ha deciso di creare un gruppo a se staccandosi di fatto dalla maggioranza. 

A Castel di Sangro, quasi 6 mila abitanti, scontata la ricandidatura di Angelo Caruso, di Forza Italia, e presidente della Provincia dell'Aquila.  Caruso è stato eletto per la prima volta nel Consiglio comunale castellano nel 1990 e rivendica le sue origini democristiane e anche una grande amicizia, oltre gli steccati politici, con il governatore Luciano D’Alfonso.

Dovrà vedersela ancora una volta con Alfredo Fioritto, professore associato di Diritto amministrativo nel dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Pisa, attuale capogruppo di minoranza consiliare, pronto a lanciare la lista civica di centrosinistra "Cantiere comune".

In provincia di Chieti, a Guardiagrele, 9 mila abitanti, a ricandidarsi per il centrosinistra sarà, tranne sorprese, il sindaco uscente Simone Dal Pozzo. Che se la dovrà vedere con Donatello Di Prinzio, candidato del centrodestra 

TUTTI I COMUNI AL VOTO

PROVINCIA DI CHIETI
 
Chieti (51.484 abitanti), sindaco uscente Umberto Di Primio
Guardiagrele (9.367) Simone Dal Pozzo
Guilmi (432) Carlo Racciatti
Palena (1.412) Claudio D'Emilio
 
PROVINCIA DELL'AQUILA
 
Acciano (351 abitanti) sindaco uscente Fabio Camilli
Aielli (1.458) Enzo Di Natale
Anversa degli Abruzzi (368) Gianni Di Cesare
Ateleta (1.153) Giacinto Donatelli
Avezzano (40.744) commissariato  
Barisciano (1.853) Francesco Di Paolo
Bugnara (1.106) Giuseppe Lo Stracco
Cagnano Amiterno (1.383) Iside Di Martino
Cansano (282) Mario Ciampaglione 
Capestrano (895) Antonio D'Alfonso
Cappadocia (551) commissariato  
Carsoli (5.419) Velia Nazzarro
Castel del Monte (447) Luciano Mucciante
Castel di Ieri (329) Fernando Fabrizio
Castel di Sangro (5.985) Angelo Caruso 
Castelvecchio Subequo (1.067) Pietro Salutari 
Celano (10.828) Settimio Santilli 
Collarmele (950) Antonio Mostacci
Collelongo (1.313) Rosanna Salucci
Collepietro (235) Massimo Tomassetti
Corfinio (1.079) Massimo Colangelo 
Fagnano Alto (440) Francesco D'Amore 
Fontecchio (410) Sabrina Ciancone
Gagliano Aterno (255) Mario Antonio Di Braccio
Goriano Sicoli (597) Rodolfo Marganelli
Magliano de' Marsi (3.753) Mariangela Amiconi
Molina Aterno (419) Luigi Fasciani
Navelli (550) Paolo Federico
Ocre (1.110) Fausto Fracassi
Opi (428) Berardino Paglia 
Pescina (4.264) Stefano Iulianella
Pescocostanzo (1.161) Roberto Sciullo
Pettorano sul Gizio (1.363) Pasquale Franciosa
Pizzoli (3.773) Giovannino Anastasio 
Poggio Picenze (1.068) Antonello Gialloreto
Raiano (2.812) Marco Moca
Rocca di Botte (830) Fernando Antonio Marzolini
Rocca di Cambio (504) Gennarino Di Stefano
Rocca Pia (167) Mauro Leone
Roccacasale (724) Enrico Pace 
San Benedetto in Perillis (127) Gianfranco Sirolli
San Demetrio ne' Vestini (1.836) Silvano Cappelli
Sante Marie (1.208) Lorenzo Berardinetti
Tione degli Abruzzi (326) Tullio Camilli
Villa Sant'Angelo (425) Domenico Nardis
Villa Santa Lucia degli Abruzzi (141) Antonio Paride Ciotti
Villetta Barrea (652) Giuseppina Colantoni
Vittorito (898) Carmine Presutti
 
PROVINCIA DI PESCARA 
 
Carpineto della Nora (680 abitanti) sindaco uscente Donatella Rosini
Civitaquana (1.322) commissariato  
Elice (1.729) Gianfranco De Massis
Torre de' Passeri (3.174) commissariato  
 
PROVINCIA DI TERAMO
 
Bisenti (2.069 abitanti) sindaco uscente Enzino De Febis
Castel Castagna (491) Rosanna De Antoniis
Castelli (1.224) Rinaldo Seca
Isola del Gran Sasso d'Italia (4.840) Roberto Di Marco



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui