• Abruzzoweb sponsor

GIOVEDI' CONFERENZA STATO-REGIONI APPROVA BOZZA PROVVEDIMENTO IMPOSTO DA GOVERNO, PENA RIDUZIONE TRASFERIMENTI; ABRUZZO DOVRA' RECEPIRE ENTRO GIUGNO; SALVO IL CUMULO CON ASSEGNI DA EX PARLAMENTARI

VITALIZI FINO 6 MILA EURO TAGLIATI DA 9 A 18% ABRUZZO PRONTO AD OK, ELENCO PERCETTORI

Pubblicazione: 26 marzo 2019 alle ore 06:00

di

L'AQUILA  - Un taglio tutto sommato modesto, dal 9 al 18 per cento dell'importo, per vitalizi mensili degli ex consiglieri regionali fino ai 6 mila euro, in nessun caso sotto la soglia di 1.096 euro. Sarà fatto salvo il cumulo con il vitalizio da ex parlamentare, che pure la legge abruzzese approvata a novembre 2018 ma rimasta al palo, voleva abolire tout court.

Questo prevede la bozza di provvedimento, che sarà votato dalla Conferenza Stato-Regioni, e dunque anche dal presidente abruzzese Marco Marsilio, nella seduta convocata giovedì prossimo 28 marzo a Roma. Come comunicato pochi giorni fa dal presidente della Conferenza Stefano Bonaccini, governatore dell'Emilia Romagna, al Ministro per gli Affari regionali e le autonomie Erika Stefani

In Abruzzo, da quanto si apprende da fonti vicine al presidente del Consiglio regionale  Lorenzo Sospiri, la norma,  che dovrà ricalcare i criteri previsti nell'intesa, arriverà in aula in tempi strettissimi, per chiudere una partita che si trascina oramai da anni, accompagnata da accese polemiche.

Molto prima insomma del termine massimo del 12 giugno, ovvero tre mesi dall'insediamento del nuovo consiglio regionale, avvenuto il 12 marzo. Le Regioni italiane che invece non sono andate a votare in questi primi mesi dell'anno, o che non ci andranno entro aprile,  dovranno rispettare una scadenza molto più stretta, entro  il 31 marzo prossimo, per avviare l'iter di approvazione

In ogni caso le Regioni non avranno alternative: il taglio è stato previsto nella legge finanziaria 2019, la prima della maggioranza giallo-verde di Movimento 5 stelle e Lega, ed è uno dei punti qualificanti del contratto di governo.

Se norma non sarà approvata, il governo punirà la Regione omissiva non erogando una quota pari al 20 per cento dei trasferimenti erariali, tranne quelli a loro destinati al finanziamento del Servizio sanitario nazionale, delle politiche sociali e per le non autosufficienze e del trasporto pubblico locale.

Nel corso del 2018 hanno già subito la riduzione dell'assegno gli ex senatori e ex deputati, anche qui non senza resistenze e ricorsi amministrativi.   

L'atto di imperio dettato dal governo, manderà di fatto in soffitta la legge regionale abruzzese approvata a novembre scorso, dopo anni di rinvii, che prevedeva l'abolizione tout court dei doppi vitalizi, come proposto dal Movimento 5 stelle, e la riduzioni degli assegni regionali, nella parte della legge a firma dell'ex presidente del consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio, più o meno identici a quelli ora previsti nella bozza proposta dalla Conferenza Stato Regioni.

La legge però è stata stoppata dal parere contrario del Collegio delle garanzie statutarie, a cui si solo appellati alcuni ex consiglieri beneficiari di vitalizi, in quanto l'ok è arrivato quando il consiglio regionale era in regime di proroga, e con poteri limitati all'ordinaria amministrazione, in attesa delle elezioni.  

Non si prevede in ogni caso un salasso per i 153 ex consiglieri regionali che percepiscono in Abruzzo l'assegno, o anche familiari stretti con la reversibilità, e di cui 14 aggiungono ad esso quello di ex parlamentare italiano o europeo. Ad un costo complessivo calcolato per il 2019 in 4 milioni e 935 mila euro.

In base alla tabella allegata all'intesa, un vitalizio fino a 1.500  subirà infatti un taglio del 9 per cento, cioè massimo di 130 euro mensili.

Da 1.501 a 3.500, sarà del 13,5 per cento, cioè massimo di 472 euro. 

Da 3.501 a 6.000 euro, il taglio sarà del 18 per cento (massimo 1.080 euro), da 6.001 a 8.000 euro del 22 per cento (massimo 1.760).

Oltre euro 8.001  la riduzione sarà infine del 30 per cento, ovvero non meno di 2.400 euro.

La buona parte degli assegni abruzzesi sono comunque compresi, come si può verificare nell'elenco pubblicato qui sotto, aggiornato a febbraio 2019, tra i 1.000 e i 3.000 euro. Gli unici che vanno oltre i 5.000 mila euro sono gli assegni goduti da Vincenzo Del Colle, presidente della regione della Dc dal 1992 al 1995, di Gaetano Novello, ex assessore regionale e  sindaco di Pescara,  e quello di Giuseppe Tagliente, presidente del consiglio regionale dal 2000 al 2005,  ed ex sindaco di Vasto. 

In ogni caso, si legge nella bozza del provvedimento, "il ricalcolo non può determinare una riduzione dell’assegno, compresi quelli di reversibilità sotto la soglia dei  1.096, salvo che l’assegno non sia già inferiore a tale soglia". 

E i doppi vitalizi che la regione Abruzzo voleva abolire?

L'intesa dice chiaro e tondo che "le Regioni si impegnano ad abrogare, laddove esistenti, il divieto di cumulo con altri trattamenti da mandato elettivo e ulteriori riduzioni in quanto entrambi i vitalizi, quelli regionali e quelli del Parlamento, sono ricalcolati con il metodo contributivo e sono la diretta espressione dei versamenti effettuati senza applicazione delle clausole di salvaguardia".

Tradotto:  i vitalizi degli ex parlamentari sono stati già tagliati, ora saranno tagliati anche quelli regionali, entrambi rispondono al criterio contributivo, quello che da sempre vale per i comuni mortali, dunque i doppi vitalizi  possono essere mantenuti.   

A percepire il doppio vitalizio in Abruzzo sono Luigi Borrelli, Francesco Cicerone, Tommaso Coletti, Augusto Di Stanislao, Antonio Falconio,  Antonio Franchi, Ferdinando Marghutti, Arnaldo Mariotti, Gianni Melilla, Tommaso Perantuono, Antonio Saia, Angelo Staniscia, Bruno Costantini.

A seguire l'elenco completo dei percettori del solo vitalizio regionale

GLI ATTUALI PERCETTORI DI VITALIZIO regionale 

AIMOLA UMBERTO  2.720 euro
ALIMONTI EMIDIO 1.813
AMICONE MARIO 4.531
ANGELONI FRANCESCA (reversibilità da ROSINI ANTONIO) 1.632
ARATARI ITALIA  (MANCINI LUIGI) 1.431
ARISTA TIZIANA 1.813
BAFILE EMIDIO 2.720
BENEDETTO GIUSEPPE 2.720
BERTI DE MARINIS GIAMPIETRO 1.813
BORRELLI LUIGI  3.026
BOSCO ANTONELLA  1.911
BROCCO VINCENZO  1.813
CANALE NELLA MARIA PACE NINO 3.005
CANONICO ANNA  (MAZZAROTTI GIORGIO) 1.632
CARAMANICO FRANCO 3.577
CASTIGLIONE ALFREDO 4.531
CESARONE CAMILLO  0,00
CIAMMAICHELLA PAOLO 4.262
CIAVATTELLA NADIA (FABIANI FERNANDO) 1.210
CICERONE FRANCESCO 3.083
COLETTI TOMMASO 2.219
COLI RAFFAELLA  (MERLI CRISTOFARO) 2.421
CONCETTI ADRIANA (MARCHIONNE FIORINO) 1.210
CONOCCHIOLI MORELLI ERMANO 1.813
CORA ANGELO 1.813 
D'ALESSANDRO CESARE 2.720
D'AMICO GIOVANNI 3.577
D'ANDREA GIANVINCENZO 1.813
DAMIANI GIOVANNI 2.294
DE MASCELLIS ROSANNA (DEL GATTO LUIGINO) 1.431
DE MASSIS DOMENICO 2.720
DEL BELLO GABRIELLA (GIANCRISTOFARO FRANCESCO) 1.088 
DEL COLLE VINCENZO 5.008
DEL TURCO OTTAVIANO 0,00
DEL VECCHIO GIULIANA (POMIDORI AUGUSTO) 1.431
DELLA MONICA PASQUALE  1.813
DI BARTOLO BRUNO 2.720
DI BARTOLOMEO CLAUDIO 1.813
DI BARTOLOMEO LUCIANA (BRINI FEDERICO) 1.088
DI BASTIANO WALTER 1.911
DI CAMILLO GIANCARLO 2.538
DI CARLO DOMENICO 1.813
DI CLEMENTE MARIA (MARINACCI FRANCESCO) 1.088
DI GIALLUCA VINCENZO 1.813
DI GIOVANNANTONIO GIOVANNI 2.720
DI GIUSEPPE DINO 1.813
DI LUZIO VITTORIO 2.385
DI MASCI BRUNO 2.385
DI PAOLA FERDINANDO 2.017
DI PAOLO ANGELO 3.339
DI PAOLO BRUNO MARIO 1.813
DI ROSA ANGELO 1.813
DI SABATINO ELISA TERESA (TANCREDI ANTONIO) 2.003
DI SABATINO FILIPPO 2.385
DI STANISLAO AUGUSTO 2.983
DI STEFANO FRANCESCO PAOLO 2.862
DOMENICI VITO 2.253
EVANGELISTA BRUNO GIANFRANCO 2.385
FALCONIO ANTONIO 3.577
FANFANI MARCO 1.911
FERRI MARIA DOMENICA (FELLI EZIO) 1.431
FIORI BRUNA (SALINI ROCCO) 2.289
FORTUNATO ANTICO SERGIO 4.262
FRACASSI ANNA MARIA 2.861
FRACASSI ANNA MARIA (BOZZI GIOVANNI) 2.385
FRANCHI ANTONIO 2.176
GALLUPPI FERNANDO 1.813
GIAMMICHELE MARIA (GENOVESI ANTONIO) 1.431
GIANNUNZIO UGO 4.281
GIOVAGNORIO FRANCESCO 2.385
GIULIANI GIULIANO 2.720
GIULIANTE GIANFRANCO 1.911
GRAZIANI FRANCO 1.813
HERNANDEZ MERCEDES (BOSCO ROSARIO) 1.431
IACOVONI ANTONIO 2.385
INAUDI AUSILIA (COLLETTI ROBERTO) 2.173
LA BARBA ALBERTO 3.627
LA CIVITA FRANCO 1.813
LAPENNA LUCIANO 2.720
LETTERE GIUSEPPE 2.385
LUDOVICI PIERINA (MANASSERI FILADELFIO) 1.126
MARGUTTI FERDINANDO 1.911
MARINARO EGIDIO 2.720
MARIOTTI ARNALDO 2.478
MAROCCO ELDA (D'AMICO ATTILIO) 1.632
MARRACINO ELVIRA (BOLINO GIUSEPPE) 2.568
MASCI CARLO 1.813
MELCHIORRE MARIA (VALERI GENNARO) 2.146
MELILLA GENEROSO 3.844
MENNA ANTONIO 3.577
MILANO LUIGI 2.017
MOLINO GIUSEPPE 2.720,
MONACO ELIO 1.813
MONTEFERRANTE ROSA (NOTARO NICOLA) 1.088
MUCCI STEFANINA (CANOSA ALDO) 2.146
NENNA ANNA 3.058
NORANTE ANTONIO 3.577
NOVELLO GAETANO 5.008
ORLANDO ANGELO 3.380
ORSINI LEO 2.385
OTTAVIANO GIULIO 1.994
PALMERIO VINCENZO 2.017
PALOMBA PAOLO 1.994
PANUNZI MARIO 4.049
PASSERI BRUNO 2.867
PELUSI SILVANA 2.538
PERANTUONO TOMMASO 1.813
PETRARCA BRUNO 2.720
PETRI ALESSANDRA 1.813 
PIROCCHI MARIA PIA (SUSI DOMENICO) 1.088
POLLICE FILIPPO 3.577
PROSPERO ANTONIO 3.577
RAIANI ANNA LUISA (ARTESE VITALE) 1.196
RICCIUTI ROMEO 4.293
ROSICA LAURA (SPADACCINI FELICE) 2.862
RUFFINI CLAUDIO 1.911
RUSSO MARCELLO 2.720
SAIA ANTONIO 3.816
SCARPONE LUCIA (D'ANDREA VITTORIO) 2.146
SCIARRETTA ANNA (MEMMO FRANCESCO PAOLO) 2.862
SCIARRETTA FRANCESCO 3.577
SCICLONE GIOVANNA (TERPOLILLI VINCENZO) 2.003
SCIOCCHETTI MIRTA 1.813
SERAFINI ANTONIO 1.813
SETTI NARA (LIBERATI ROMANO) 1.431
SEVERINI MIRIAM (D'ANDREAMATTEO PIERGIUSEPPE) 1.849
SISTI NICOLA ANTONIO 3.196
SPADANO EUGENIO 2.538
SPAGNOLI GIOVANNINA (CORNELI ANTONIO) 2.028
SPRECACENERE CARLO 2.720
STANISCIA ANGELO 2.385
STATI EZIO 2.294
STELLA LAVINIA (DI MARCANTONIO GIUSTINO) 1.431
SULPIZIO CAMILLO 2.385
TAGLIENTE GIUSEPPE 5.008
TARTAGLIOZZI MARIA ELISA (CRESCENZI UGO) 2.421
TEMPESTA BIAGIO 3.445
TENAGLIA DOMENICO TEODORO 3.100
TENAGLIA RAFFAELE 2.017
TEODORO MAURIZIO 3.154
TONTODIMAMMA ANGELO 1.813
TORRE GABRIELLA (MACERA PIO) 1.431
TORRELLI NINO 1.813
TRINCHESE ANNA MARIA (DI BERNARDO FULVIO) 1.196
TROIANI MARIA (PACE GIOVANNI) 2.146
VALENTE GIULIANA 2.720
VENTURONI LANFRANCO 1.813
VERI NICOLETTA 1.813
VERINI ANTONIO 2.385
VERTICELLI MARCO 3.445
VISERTA COSTANTINI BRUNO 3.816
ZAVARELLI LILIA (D'ANNUNTIIS GAETANO) 2.421



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui