• Abruzzoweb sponsor

UN COMPUTER A 7 DOLLARI, PROGETTO 'APERTO' DA' UNA SPALLATA AL DIGITAL DIVIDE

Pubblicazione: 03 luglio 2014 alle ore 14:06

Keepod

L'AQUILA - Il suo nome è Keepod. Il costo è di 7 dollari. Ha una capacità di 4GB e con il sistema operativo Android permette di usare un qualsiasi pc obsoleto come se fosse un computer di nuova generazione.

Inserite la chiavetta in qualsiasi porta usb a computer spento, accendetelo e con poche semplici manovre il sistema di avvio troverà la chiavetta come primo disco per lanciare Android, si tratta dell’ultima versione 4.4 e occupa solo 300 MB.

Da questo momento siete nell’interfaccia Android e il gioco è fatto. I vostri dati sensibili sono custoditi gelosamente nel Keepod (con sistema di crittografia avanzato) e i documenti che producete potete agevolmente riporli in qualsiasi servizio Cloud.

A sviluppare Keepod sono stati due giovani: Francesco Imbesi, 33 anni, di Milano, e il 35enne israeliano Nissan Bahar 

Cinque miliardi di persone, cioè il 70% della popolazione mondiale, non possiede ancora un computer.

E ogni giorno solo negli Usa ne vengono buttati 85 mila. Solo questo basterebbe a spiegare la portata sociale innovativa di questa idea.

Il sistema è sviluppato in Open Source: chiunque può partecipare per sviluppare i software ma nessuno può brevettare le funzionalità. Per acquistare un Keepod è necessario “donarne” almeno un altro sul sito http://keepod.org  con la formula get+give.

Su Facebook: https://www.facebook.com/keepod

Su Twitter : https://twitter.com/Keepod



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui