• Abruzzoweb sponsor

FILTRA POCO DOPO L’ULTIMA VIDECONFERENZA CON I TECNICI DI MINISTERO E AGENZIE: ''IL COVID-19 HA FERMATO TUTTO''. GRANA PROJECT FINANCING CHIETI

SANITA': TAVOLO MONITORAGGIO BACCHETTA REGIONE, DEFICIT 2019,CORSA A CORRETTIVI

Pubblicazione: 22 maggio 2020 alle ore 08:06

L’AQUILA - Una strigliata alla Regione Abruzzo per i conti della sanità, in particolare per quanto riguarda la chiusura del bilancio del 2019 che avrebbero fatto registrare una cinquantina di milioni di euro nelle Asl di Chieti, L’Aquila e Teramo.

E’ quanto sarebbe emerso, in estrema sintesi, dall’ultimo tavolo di monitoraggio nazionale, il primo alla luce dell’emergenza Covid-19, che si è tenuto, l’altro giorno, necessariamente in video conferenza per le limitazioni causate dal coronavirus.

La bocciatura è trapelata nel riserbo sulle informazioni e nel silenzio dei protagonisti, a partire dai dirigenti.

Tra le richieste del Ministero della Salute, ci sarebbe il taglio del finanziamento di 30 milioni di euro per il project financing dell’ospedale Sant’Annunziata di Chieti,sul quale da anni c’è la spada di damocle della carenza sismica e statica per via del materiale scadente utilizzato.

E questo potrebbe innescare un contenzioso da parte dell’ATI Maltauro-Nocivelli che ha presentato da anni il progetto che ha ottenuto la pubblica utilità dalla precedente Giunta di centrosinistra. 

Al summit hanno partecipato l’assessore regionale alla Salute, la leghista Nicoletta Verì, il capo del Dipartimento della Regione, Claudio D’Amario, Franco Caracciolo, direttore dell’Unità operativa Ufficio Prevenzione e Protezione per la Sicurezza Interna dell’Asl di Pescara e molto legato allo stesso D’Amario, e infine Alfonso Mascitelli, direttore dell’Agenzia sanitaria regionale, ma solo per alcuni temi specifici in agenda proprio legati all’attività dell’Agenzia.

E’ scaturito un quadro che sotto il profilo contabile e finanziario necessità di ulteriori chiarimenti e approfondimenti.

Tanto che il verbale non è stato ancora chiuso nell’attesa che la Regione, commissariata per l’eccessivo deficit nel 2008 ed uscita nell’ottobre 2017, produca alcuni aggiustamenti da sottoporre poi al vaglio dei tecnici.

A quanto pare lo stesso D’Amario, al primo tavolo di monitoraggio dopo il suo ritorno in Abruzzo il primo maggio dalla task force nazionale coronavirus (è stato Dg della Prevenzione del Ministero), che ha rinviato ogni valutazione alla prossima settimana, probabilmente a quando si avrà un quadro più chiaro della situazione, si è precipitato a produrre i chiarimenti alle osservazioni e i possibili correttivi.

La governance sanitaria della Regione si sarebbe affrettata a replicare che, ovviamente, la situazione ha subito lo scossone del coronavirus e, di fatto, negli ultimi quattro mesi si è praticamente fermato nell’ottica della gestione ordinaria del comparto.

Ecco perché la macchina andrà “riattivata” con celerità per cercare di superare le censure del tavolo e, soprattutto, avviare la sospirata programmazione delle reti, ancora in stand-by. 

D’altronde, ai nodi da sciogliere – in primis l’applicazione del dm 70, il famigerato decreto Lorenzin, per la riorganizzazione degli ospedali – si aggiunge ora la necessità di dover programmare i primi mesi anche alla luce delle nuove esigenze emerse con l’emergenza Covid-19, mappando la nuova situazione dei reparti e dei servizi e rendendola organica sul piano regionale. Lavoro non di poco conto.

E' già chiara, per esempio, la volontà di non procedere alla realizzazione dei due poli Dea di secondo livello L'Aquila-Teramo e Chieti-Pescara, accorpando funzionalmente i servizi per creare i super ospedali.

Ma tutto può tornare ora in discussione. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui