• Abruzzoweb sponsor

SANITA': IN ABRUZZO SELEZIONE INPS PER
15 MEDICI ESTERNI E 8 OPERATORI SOCIALI

Pubblicazione: 05 maggio 2019 alle ore 10:12

L'AQUILA - Dopo aver prorogato al prossimo 31 maggio l’ultimo contratto per medici convenzionati esterni Inps scaduto lo scorso 31 dicembre, è stato pubblicato sul sito Inps il bando di selezione pubblica “per il reclutamento di un contingente complessivo di 1404 medici, 15 in Abruzzo e 407 operatori sociali ed esperti ratione materiae, di cui 8 in Abruzzo”.

In particolare il primo avviso riguarda la selezione, mediante richiesta di disponibilità, per il reclutamento di 1404 medici, cui conferire incarichi individuali con contratto di lavoro autonomo per lo svolgimento di prestazioni libero professionali per l’espletamento di adempimenti medico-legali.

Il secondo riguarda invece la selezione, mediante richiesta di disponibilità, per il reclutamento di 407 operatori sociali/esperti ratione materiae, cui conferire incarichi individuali con contratto di lavoro autonomo, per lo svolgimento di prestazioni libero professionali per l’espletamento di adempimenti sanitari di competenza istituzionale, in relazione agli obblighi di legge (legge 5 febbraio 1992, numero 104 e legge 12 marzo 1999, numero 68) e progetto Hcp.

Il nuovo bando arriva in un momento considerato dagli operatori del settore "difficile", alle prese con una forte carenza di personale, tanto che sono stati richiamati in servizio in diverse regioni d'Italia i medici in pensione, proprio per far fronte alla sempre più estesa mancanza di personale sanitario su tutto il territorio nazionale.

Gli avvisi sono consultabili ai link: https://www.inps.it/docallegatiNP/Mig/Gare/Avvisi/Avviso_medici_esterni.pdf per la selezione dei medici e https://www.inps.it/docallegatiNP/Mig/Gare/Avvisi/Avviso_operatori_sociali_ed_esperti_ratione_materiae.pdf per gli operatori sociali.

AVVISO 

In considerazione delle vigenti funzioni medico-legali attribuite all’Inps per gli adempimenti sanitari di competenza delle Unità Operative Complesse (Uoc) , delle Unità Operative Semplici (Uos) territoriali e del Coordinamento generale medico-legale, l’Istituto intende ricorrere alla selezione di 1404 medici, prioritariamente specialisti in medicina legale e/o in altre branche di interesse istituzionale per l’assolvimento dei compiti istituzionali e per le attività in Convenzione con le Regioni in attuazione dell’articolo 18, comma 22, del decreto legge 6 luglio 2011 numero 98, convertito con modificazioni dalla legge 15 luglio 2011, numero 111 e di 407 incarichi professionali ad operatori sociali/esperti ratione materiae per l'assolvimento dei compiti previsti dalla stessa norma.  

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE MEDICI

Possono presentare la propria candidatura i laureati in medicina e chirurgia e iscritti all’Ordine dei medici. 

Sono incompatibili con l’assunzione dell’incarico, i medici che si trovino, al momento della sottoscrizione del contratto, in una delle seguenti situazioni: - esercitino l’attività di medico di medicina generale o di medico pediatra convenzionato con il Ssn o di specialista ambulatoriale convenzionato con il Ssn, presso la provincia ove sarà conferito l’incarico; esercitino un incarico analogo a quello oggetto della selezione presso Commissioni mediche in ambito previdenziale e/o assistenziale anche se in qualità di Rappresentante di Associazione di Categoria, indipendentemente dall’ambito territoriale; effettuino consulenze tecniche di parte, sia con riferimento ad incarichi in corso di espletamento all’atto della sottoscrizione del contratto che con riferimento ad incarichi da conferirsi, per conto e nell’interesse di privati, attinenti all’attività dell’Inps ovvero consulenze tecniche d’ufficio nei procedimenti giudiziari nei quali l’Inps figura quale legittimato passivo; - svolgano incarichi politici o amministrativi, presso organi o enti territoriali e/o nazionali, cariche pubbliche elettive, incarichi governativi, mandato parlamentare, ovvero abbiano candidature in corso ai predetti incarichi; in tale ultimo caso la sottoscrizione del contratto sarà differita fino al momento in cui l’interessato rinunci o non risulti eletto o incaricato; svolgano e abbiano svolto qualsiasi forma di collaborazione con Caf e Patronati negli ultimi tre anni; abbiano un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso qualsiasi ente pubblico o privato; siano titolari o abbiano compartecipazioni delle quote di imprese, qualora si possa configurare un conflitto di interesse con l’Inps; siano stati destinatari di sentenze penali di condanna ancorché non passate in giudicato; il medico che ha presentato la propria candidatura, se inserito nelle liste speciali su base provinciale in qualità di medico fiscale (di cui al D.M. 12 ottobre 2000), sarà chiamato ad optare al momento della sottoscrizione del contratto, non potendo svolgere contemporaneamente l’attività di medico fiscale e di medico esterno convenzionato. 

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE OPERATORI SOCIALI-ESPERTI RATIONE MATERIAE

Possono presentare la propria candidatura coloro che, alla data di pubblicazione del presente avviso di selezione, risultino iscritti ai seguenti albi professionali: albo professionale degli Assistenti Sociali; albo professionale degli Psicologi; altri Albi professionali di interesse istituzionale escluso l’Albo dei medici Chirurghi. 

Sono incompatibili con l’assunzione dell’incarico, i professionisti che si trovino, al momento della sottoscrizione del contratto, in una delle seguenti situazioni: esercitino un incarico analogo a quello oggetto della selezione presso Commissioni mediche in materia assistenziale; effettuino consulenze tecniche di parte, sia con riferimento ad incarichi in corso di espletamento all’atto della sottoscrizione del contratto che con riferimento ad incarichi da conferirsi, per conto e nell’interesse di privati, attinenti all’attività dell’Inps ovvero consulenze tecniche d’ufficio nei procedimenti giudiziari nei quali l’Inps figura quale legittimato passivo; - svolgano incarichi politici o amministrativi presso organi o enti territoriali e/o nazionali, cariche pubbliche elettive, incarichi governativi, mandato parlamentare, ovvero abbiano candidature in corso ai predetti incarichi; in tale ultimo caso, la sottoscrizione del contratto sarà differita fino al momento in cui l’interessato rinunci o non risulti eletto o incaricato; svolgano e abbiano svolto qualsiasi forma di collaborazione con Caf e Patronati negli ultimi tre anni; abbiano un rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato presso qualsiasi ente pubblico o privato; siano titolari o abbiano compartecipazioni a quote di imprese, qualora si possa configurare un conflitto di interesse con l’Inps; siano stati destinatari di sentenze penali di condanna ancorchè non passate in giudicato.

TEMPI, VALIDITA' E CRITERI DI VALUTAZIONE

La validità è triennale, con decorrenza dal primo giugno 2019 e fino al 31 maggio 2022.

Nell’ambito del predetto periodo ai candidati posti in posizione utile in graduatoria sulla base del punteggio conseguito, sono conferiti incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo, per una durata non superiore ad un anno. 

I medesimi incarichi possono essere rinnovati, anche più volte, per un periodo massimo di dodici mesi, dai direttori regionali o dai direttori di coordinamento metropolitano competenti, ovvero dal Direttore Centrale Risorse Umane previa verifica dei presupposti di carattere tecnico-professionale funzionali al rinnovo del contratto stesso, alle medesime condizioni economiche e temporali e comunque non oltre il 31 maggio 2022.

Ai primi 1404 medici collocatisi utilmente nelle graduatorie regionali/ di coordinamento metropolitano/di Coordinamento generale medico-legale, redatte dalla Commissione valutatrice in esito alla selezione, saranno conferiti incarichi individuali con contratti di lavoro autonomo per lo svolgimento di prestazioni d’opera professionale con decorrenza dal primo giugno 2019 e scadenza al 31 maggio 2020. 

L’incarico annuale attribuito con la presente selezione non è automaticamente rinnovabile. 

Per l’espletamento dell’attività professionale svolta, al medico esterno è corrisposto un compenso di 35 euro per un minimo di 25 ore settimanali calcolato su base oraria impiegata per lo svolgimento dell’incarico affidato, coerentemente alla programmazione delle attività condivise con i Coordinamenti medico-legali di riferimento. Tale corrispettivo è da intendersi al netto dell’Iva. 

Nelle aree territoriali ove l’Istituto opera in regime di Convenzione, i contratti non potranno avere una durata superiore alla scadenza prevista dalla Convenzione medesima. Nell’ipotesi di risoluzione anticipata della Convenzione regionale, in costanza di graduatoria ancora valida, il numero degli incarichi da attribuire sarà rimodulato nei limiti del fabbisogno regionale previsto, al netto del numero dei medici previsti per le attività specifiche in Convenzione. 

In tal caso la graduatoria in parola sarà utilizzata nei limiti della quantificazione come sopra specificato, vale a dire al netto del numero dei medici previsti per le attività specifiche in Convenzione, tenendo presente il punteggio di merito assegnato a ciascun candidato dalla Commissione valutatrice. 

Nei criteri di valutazione e nelle modalità di attribuzione dei relativi punteggi sarà tenuto conto sia dei titoli di studio che dei titoli di servizio e professionali prodotti dai candidati secondo la seguente articolazione: titoli di studio (specializzazioni, dottorati di ricerca e altri titoli rilasciati dalle Università massimo 40 punti/100) 

A parità di punteggio prevarrà il candidato con minore età anagrafica, ai sensi della vigente normativa. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MANCANO I MEDICI E TORNANO QUELLI IN PENSIONE: ''TOCCHERA' ANCHE ALL'ABRUZZO''

di Azzurra Caldi
L'AQUILA - Medici in pensione richiamati in servizio per far fronte alla sempre più estesa carenza di personale sanitario su tutto il territorio nazionale, un'emergenza che a breve potrebbe arrivare  anche in Abruzzo. E' quanto spiega ad... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui