• Abruzzoweb sponsor

ROCCASCALEGNA: ACCUSE DI CAPORALATO, ASSOLTI IN 5, DISSEQUESTRO FABBRICA

Pubblicazione: 26 giugno 2019 alle ore 20:12

LANCIANO - Sono stati tutti ampiamente assolti, perché il fatto non sussiste, i cinque imputati accusati di caporalato all'interno della Saldotek metalmeccanica di Roccascalegna (Chieti) che il 19 marzo 2015 portò a due arresti e tre denunce per sfruttamento del lavoro, minacce e lesioni contro lavoratori romeni. 

La decisione è del tribunale collegiale di Lanciano che ha inoltre disposto la revoca del sequestro della fabbrica con effetto immediato. La stessa procura di Lanciano ha chiesto l'assoluzione unitamente al collegio di difesa.

Con le nuove norme sul caporalato sotto accusa c'erano gli arrestati Roberto Sandionigi, di Pescara, impresario di un'agenzia di lavoro, e l'intermediario romeno Gheorghe Barbulescu, di Pineto, che reclutava la manodopera in Romania, quindi Daniele Di Giuseppe, di Casoli, capo operaio, Luciano D'Agostino, di Pescara, ed Eduardo Liberatore, di Castel Di Sangro, amministratore e formale datore di lavoro.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui