• Abruzzoweb sponsor

REGIONALI: LE ''PRIMARIE'' DI ABRUZZOWEB, VOTA IL TUO CANDIDATO PRESIDENTE DEL CENTRODESTRA

Pubblicazione: 20 novembre 2018 alle ore 19:31

L'AQUILA - A soli 82 giorni dalle elezioni regionali che il 10 febbraio prossimo, in anticipo rispetto alla scadenza naturale della legislatura per le dimissioni del presidente, Luciano D'Alfonso, diventato incompatibile perché eletto senatore del Pd lo scorso 4 marzo, chiameranno gli abruzzesi a scegliere il nuovo governo regionale, nel centrodestra è lontana la scelta del candidato governatore.

Sulla coalizione, da mesi caratterizzata da scontri, polemiche e veti personali, si concentrano le maggiori attenzioni, essendo data per favorita dai sondaggi insieme al Movimento cinque stelle, che comunque è indietro nei consensi pur avendo scelto già da tempo il candidato presidente, il consigliere regionale uscente Sara Marcozzi.

È per questo che AbruzzoWeb lancia una manifestazione d'opinione tesa al gradimento del candidato alla presidenza, senza valore statistico, dando la parola direttamente ai cittadini, quelli che sembrano avere sempre molta poca voce in capitolo nelle scelte chiave e che mostrano imbarazzo e anche disapprovazione per l’impasse e la confusione in atto, che non permette loro di farsi una idea chiara.

Il grave ritardo impedisce di cominciare la campagna elettorale, un fatto grave se consideriamo che votandosi il 10 febbraio, la propaganda, necessariamente, coinciderà cin il periodo invernale quindi non sarà agevole "arrivare alla gente".

I lettori-elettori sono chiamati ad indicare quale secondo loro è il candidato presidente della Regione migliore tra Giandonato Morra, Marco MarsilioMassimiliano Foschi e Michele Russo di Fratelli d'Italia, Giuseppe Bellachioma e Luigi D'Eramo della Lega, Antonio Martino, Mauro Febbo e Paolo Gatti di Forza Italia, Fabrizio Di Stefano delle Civiche d'Abruzzo e Gianluca Zelli di Azione Politica.

Le modaltà per esprimere il proprio gradimento sono illustrate in basso.

La manifestazione d'opinione scadrà domenica 25 novembre alle ore 24, i risultati saranno resi noti lunedì 26.

Il tavolo nazionale del centrodestra, nello scorso mese di settembre, ha affidato a Fratelli d'Italia la scelta del candidato governatore, purché sia condiviso con gli alleati, e Morra, Marsilio e Foschi compongono la terna di nomi proposta, anche se Forza Italia e Lega, che all’inizio hanno bocciato la rosa, hanno chiesto un ampliamento del ventaglio di possibilità.

In particolare, gli azzurri non hanno abbandonato la speranza che la ripartizione nazionale delle regioni al voto nel 2019 possa cambiare.

I parlamentari Bellachioma e D'Eramo sono le punte di diamante della Lega, sulle quali il Carroccio potrebbe puntare nel caso in cui dovesse essere rimessa in discussione l'attribuzione dell'Abruzzo a Fratelli d'Italia.

Il deputato Martino, i consiglieri regionali Febbo e Gatti, di converso, sono i nomi che potrebbe calare Forza Italia qualora andasse in porto il pressing degli azzurri, che con il coordinatore regionale e senatore, Nazario Pagano, hanno chiesto direttamente a Silvio Berlusconi di farsi portavoce della volontà di rivedere la spartizione.

Di Stefano e Zelli, infine, sono i protagonisti del mondo civico: il primo, ex parlamentare di Pdl e Forza Italia, ha ufficializzato la candidatura a governatore alla guida delle Civiche d'Abruzzo, il secondo, imprenditore che si affaccia per la prima volta alla politica, potrebbe rappresentare la sintesi tra i partiti di centrodestra e l'"eretico" Di Stefano.

A chiudere la lista il manager pescarese della comunicazione Michele Russo, responsabile comunicazione di Fratelli d’Itaia e amico del leader nazionale, Giorgia Meloni, escluso dalla rosa ma non ancora fuori gioco.

LE MODALITÀ

Cliccando sul bottone in fondo alla pagina si verrà reindirizzati ad un sito esterno, Survio.com, piattaforma specializzata. Si potrà esprimere il gradimento per un solo nome tra gli 11 proposti, una sola volta. I risultati definitivi saranno resi noti nella giornata di lunedì 26 novembre.

I PROFILI

Giandonato Morra, 59enne nato a Foggia ma abruzzese d'adozione, è di professione avvocato. Coordinatore regionale di Fratelli d'Italia fino a qualche settimana fa, è ora componente dell'esecutivo nazionale del partito della Meloni. Assessore regionale ai Trasporti dal 2008 al 2014 con la giunta guidata da Gianni Chiodi, è stato commissario del Parco nazionale del Gran Sasso e monti della Laga e alle comunali del giugno scorso è stato candidato sindaco di centrodestra a Teramo: nonostante l'ampio margine di vantaggio al primo turno, al ballottaggio è stato sconfitto da Gianguido D'Alberto del centrosinistra.

Marco Marsilio, 50enne nato a Roma da famiglia di origini abruzzesi, è tra i fondatori di Fratelli d'Italia, di cui è coordinatore regionale del Lazio. Laureato in filosofia, dal 1996 al 2000 è vicepresidente di Azione Giovani, il movimento giovanile di Alleanza Nazionale. Dal 1993 al 1997 è stato consigliere della I Circoscrizione (centro storico) di Roma, dal 1997 al 2008 è stato consigliere comunale della capitale prima di approdare alla Camera con An, aderendo poi al Pdl. Non rieletto nel 2013, alle politiche del 4 marzo scorso è tornato in Parlamento, stavolta al Senato, da capolista nel Lazio.

Massimiliano Foschi, 35enne originario della Puglia, è cardiochirurgo al Policlinico Santissima Annunziata di Chieti. È iscritto e militante di Fratelli d'Italia, ma fino ad oggi non ha avuto esperienze politiche o istituzionali ed è stato inserito nella rosa come esponente della cosiddetta società civile. Laureato e specializzato all’Università d’Annunzio di Chieti e Pescara, sta conseguendo due dottorati di ricerca a Chieti e alla Maastricht University. Cultore della materia, insegna alla D’Annunzio ed membro del Giroc (Gruppo di Ricerca della società italiana di Cardiochirurgia).

Michele Russo, 53enne di Pescara, fondatore e amministratore dell'agenzia di comunicazione Mirus, è stato presidente della Gtm (Gestione trasporti metropolitani), società che ha gestito il trasporto pubblico nell'area metropolitana pescarese fino alla sua fusione nell'azienda unica regionale Tua spa, nel 2015. Per Fratelli d'Italia ha curato la campagna elettorale per le politiche e ne ha ridisegnato il simbolo, è amico della Meloni.

Giuseppe Bellachioma, 57enne di Roseto degli Abruzzi (Teramo) ma residente nelle Marche, imprenditore del settore funebre, dal luglio del 2017 è coordinatore regionale della Lega, con la quale è stato eletto deputato alle politiche del 4 marzo scorso. Ha guidato l'ascesa della Lega in Abruzzo, che, come lui stesso non perde occasione di ricordare, nel giro di pochi anni è passata dall'inconsistenza ad essere la prima forza del centrodestra. Prima di quella parlamentare, non aveva esperienze politiche o istituzionali.

Luigi D'Eramo, 42enne dell'Aquila, fa politica da ragazzino. Inizia con il Movimento sociale italiano, prosegue con Alleanza Nazionale e segue Francesco Storace nella Destra. Poi, aderisce a Noi con Salvini, quindi alla Lega. Giovanissimo assessore comunale nella giunta guidata da Biagio Tempesta dal 1998 al 2007, dopo l'esperienza all'opposizione nei dieci anni di amministrazione di centrosinistra, nel 2017 è tornato assessore, con delega all'Urbanistica, nella giunta del sindaco, Pierluigi Biondi. Alle politiche del 4 marzo scorso è stato eletto deputato.

Antonio Martino, 42enne di Torre de' Passeri (Pescara), dopo un'esperienza giovanile nel Partito Popolare mette da parte la politica per dedicarsi all'impresa. Si riaffaccia sull'agone una ventina di anni dopo, quando ha consolidato un gruppo imprenditoriale che conta complessivamente circa 600 dipendenti, con partecipazioni di controllo in aziende su tutto il territorio italiano e operanti nell’informatica, nel facility management, nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nel campo della ristorazione. Alle politiche del 4 marzo scorso viene eletto deputato di Forza Italia nel collegio dell'Aquila, subito dopo diventa responsabile organizzativo regionale degli azzurri.

Mauro Febbo, 60 anni di Chieti, nato e cresciuto nel Movimento sociale, è stato assessore comunale, presidente della Provincia e assessore regionale all'Agricoltura nella legislatura 2008-2014. Svolge la professione di ragioniere tributarista ed è stato il secondo più votato alle regionali del 2008 , quando ha ottenuto 9.959 preferenze. Rieletto nel 2014 con 5.891 voti, è consigliere regionale di Forza Italia e presidente della Commissione di Vigilanza.

Paolo Gatti, 43 anni di Teramo, di professione avvocato, è stato assessore regionale al Lavoro nella giunta guidata da Chiodi. Animatore a livello locale della lista Futuro In, che ad ogni elezione comunale conferma un consistente consenso, è stato l'unico nella storia della regione recordman di consensi in due elezioni consecutive: nel 2008 ha ottenuto 10.130 preferenze e ,nel 2014, 10.875.  Tra le due tornate elettorali c'è stata la "sbandata" per Fratelli d'Italia che lo ha candidato alla Camera. Nel 2013, è tornato in Forza Italia.

Fabrizio Di Stefano, 53enne di Casoli (Chieti), di professione farmacista, è imprenditore e docente di legislazione sanitaria presso la Scuola di specializzazione di igiene ed epidemiologia della Facoltà di Medicina dell'Università "Gabriele d'Annunzio" di Chieti. Consigliere regionale di Alleanza nazionale dal 2000 al 2008, è stato due volte parlamentare: la prima al Senato e la seconda alla Camera. Ha aderito al Popolo delle libertà e, successivamente, a Forza Italia. Alle politiche del 4 marzo scorso non è stato ricandidato, non si è reiscritto a Forza Italia e si propone alla guida delle Civiche d'Abruzzo.

Gianluca Zelli, nato a Rieti nel 1973, è imprenditore e amministratore unico di Sgb Humangest Holding Srl, colosso che si occupa di somministrazione di lavoro. Nella sua città natale è stato giovane consigliere comunale di Forza Italia dal 1994 al 1998. Ha studiato all'Aquila, prima di trasferirsi a Pescara. Ha iniziato la sua carriera professionale in Adecco, dove ha lavorato fino al 2002 ricoprendo anche il ruolo di direttore commerciale Centro Sud. Da circa un anno ha dato vita ad Azione Politica, lista civica che ha aperto sedi e raccolto adesioni in tutto l'Abruzzo.

 

 

Inizia ADESSO!



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui