• Abruzzoweb sponsor

RAPINA IN VILLA LANCIANO: DONNA
MUTILATA, ''HO PENSATO CHE SAREI MORTA''

Pubblicazione: 24 settembre 2018 alle ore 15:57

LANCIANO - "Ciò che sto vivendo è molto sproporzionato ed esagerato, mi sembrava come se fossi dentro un film. Ho pensato che sarei morta. Ho provato sensazioni di confusione, disperazione, mai di rabbia, per quanto stava accadendo. Spero di liberarmi presto da questa paura per tornare a una vita normale senza incubi e non sentirmi condizionata dal ricordo". 

È quanto ha riferito oggi per la stampa, affidando le sue parole all'addetto stampa della Asl Lanciano-Vasto Chieti Licia Caprara, Niva Bazzan, la moglie del dottor Carlo Martelli cui ieri uno dei 4 rapinatori ha tagliato parte del lobo dell'orecchio destro con una roncola. 

La donna, che dovrebbe essere dimessa domani, è attualmente ricoverata all'Unità coronarica dell'ospedale Renzetti di Lanciano. È stata accompagnata attorno a mezzogiorno a far visita al marito ricoverato in chirurgia. Sono stati minuti di dolore ed emozione, vedendo anche il marito col viso totalmente tumefatto, nel ricordo della cruenta rapina avvenuta nella loro villa di contrada Carminello di Lanciano.

Sono in miglioramento le condizioni di salute della coppia.

"Carlo Martelli è ricoverato in Chirurgia e le condizioni cliniche sono migliorate stabilmente rispetto a ieri. Ovviamente la prognosi resta riservata perché sono necessari ulteriori accertamenti strumentali che saranno eseguiti nelle prossime ore, mirati a verificare soprattutto il danno alla colonna cervicale non scevro da rischi di complicanze". Quanto alla moglie Niva Bazzan "è ricoverata in Unità coronarica per il monitoraggio di parametri vitali in considerazione del forte stress psicofisico subito. Al momento non sono emerse alterazioni di rilievo. Si sta valutando l'opportunità di altri accertamenti nella giornata di domani. Per quanto attiene al danno al padiglione auricolare, non è stato possibile procedere alla ricostruzione anatomica per la lesione lacerante prodotta durante l'aggressione e per via del lembo in avanzata necrosi".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

RAPINA IN VILLA LANCIANO: SUMMIT IN PROCURA, PROSEGUONO LE INDAGINI

LANCIANO - È in atto un vertice alla Procura di Lanciano (Chieti) coordinato dal procuratore capo Mirvana Di Serio: al summit investigativo partecipano gli uomini dello Sco giunti da Roma e i dirigenti della Questura di... (continua)

''ARANCIA MECCANICA'' IN VILLA A LANCIANO, CONIUGI MASSACRATI, TAGLIATO LOBO A MOGLIE

LANCIANO - Rapina cruenta intorno alle 4 di questa notte in una villa in località Carminiello di Lanciano (Chieti). Le vittime sono Carlo Martelli, 69 anni, chirurgo cardiovascolare in pensione, fondatore dell'associazione Anffas, e la moglie... (continua)

RAPINA IN VILLA LANCIANO: SALVINI, ''COLPEVOLI MARCIRANNO IN GALERA''

LANCIANO - "Faremo di tutto per arrestare i colpevoli e farli marcire in galera, non si può vivere con paura anche in casa propria". Lo ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini in merito alla violenza che... (continua)

RAPINA VILLA LANCIANO: 6 PRECEDENTI EFFERATI NEL FRENTANO, SI CERCA BANDA

LANCIANO - Sei precedenti di rapine cruente con pestaggi e mutilazioni avvenuti nel territorio Frentano. Gli investigatori che si occupano della rapina in villa ai coniugi di Lanciano stanno partendo da questi casi per fare luce... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui