• Abruzzoweb sponsor

PREMIO 'DECENNALE L'AQUILA 2009-2019' - MEMORIA AVVOCATO PAOLO DI NAPOLI A 7 ECCELLENZE AQUILANE

Pubblicazione: 22 novembre 2019 alle ore 14:39

L'AQUILA - La rinascita socio- culturale della città dopo il sisma del 2009, l'impegno collettivo e le prospettive future sono i temi che hanno animato la cerimonia del premio “Decennale L'Aquila 2009-2019”, alla memoria dell'avvocato Paolo Di Napoli, promosso dai Caffè letterari d'Italia e d'Europa, che si è svolta ieri, a palazzo Fibbioni, all'Aquila.

Il presidente di Agape Caffè letterari d'Italia e d'Europa, Antonio Lera, ha conferito sette riconoscimenti ad altrettante personalità aquilane che “con si sono contraddistinte, con il loro operato, nella rinascita della collettività aquilana dopo il terremoto. Eccellenze che hanno messo in campo competenze e professionalità, contribuendo in modo sostanziale alla valorizzazione del territorio”. 

Sono stati insigniti del premio “Decennale L'Aquila 2009-2019” Fabrizio Cimino, ingegnere, per la progettazione del palaRotary ad Arquata del Tronto, Monica Pelliccione, giornalista e scrittrice, per il libro “L'Aquila- Le 100 Meraviglie (+1) dedicato alla rinascita della città, Enzo Sechi, professore ordinario di Neuropsichiatria infantile all'Università dell'Aquila, per il sostegno ai bambini nel post-sisma, Paolo De Angelis, medico di Medicina Generale e cognato di Paolo Di Napoli, Nestore Bernardi, pittore, per l'impegno artistico e le opere realizzate dopo il terremoto, Sandro Pasquali, avvocato e giurista, Tommaso Cutilli presidente corso di laurea Magistrale in Scienze delle Professioni Sanitarie Tecniche Assistenziali e direttore dell'Università operativa complessa maxillo-facciale dell'Aquila per l'impegno sanitario e accademico nel post- sisma. L'evento, a cui ha preso parte anche la sorella dell'avvocato aquilano Di Paolo, scomparso prematuramente ad aprile scorso, Franca, si è aperto con la presentazione del libro “L'Aquila bella mia”, di Lera.

“E' stato un momento importante ed emozionante”, ha detto il presidente dei Caffè letterari d'Italia e d'Europa, “i Caffè letterari, dopo città come Firenze, Napoli, Roma e molte capitali europee, hanno fatto tappa all'Aquila come doveroso omaggio per il decennale. L'occasione per un approfondimento sulle realtà aquilana, i disturbi post-traumatici da stress dopo il sisma, ma anche la riorganizzazione socio-ambientale e culturale, con un'attenzione particolare alla letteratura e all'arte, come motori di rinascita sociale”.

Hanno partecipato al dibattito Paola Di Salvatore, professore universitario disciplina giuridica e dirigente della Regione Abruzzo, Vito Sforza, Fotografo, Ania D’Egidio, Pittrice, Tiziana Ovelli, giornalista, Maria Rita Ferri psicoterapeuta, Gabriele Gaudieri, professore di pedagogia all'Università dell’Aquila, Massimo Mazzetti, giornalista, Vincenzo Pietropaolo, presidente S.E.I., Peppe Di Caro, fotografo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui