• Abruzzoweb sponsor

MUSICA: DALL'ABRUZZO AL PORTOGALLO, TUTTE LE MELODIE DI MARENA

Pubblicazione: 13 ottobre 2019 alle ore 17:56

L'AQUILA - Una passione per la musica nata prima sui tasti di un pianoforte del conservatorio, che si è trasformata in una ricerca ed un'evoluzione costante in quei laboratori sperimentali che sono i locali dove ogni sera, un'esibizione dopo l'altra, le note hanno assunto altri colori e nuove melodie.

E' la storia di un'autentica avventura quella di Maria Elena Orsini, in arte Marena, 30 anni, originaria di Capistrello, ma ben presto “cittadina” del mondo per i suoi interessi e le sue esperienze musicali con soddisfazioni già importanti viste le performance al fianco di artisti internazionali come Fabrizio Bosso e Maria Joao.

Oggi Marena, cantante e musicista, vive tra Avezzano e Roma dove, tra un palcoscenico e un altro, continua ad esibirsi insieme ad artisti di fama internazionale, inseguendo quel sogno che custodisce dall'età di 5 anni e che, come racconta ad Abruzzoweb, l'ha portata ad inseguire artisti ed insegnanti per il mondo. Lo spessore del personaggio musicale viene impreziosito dal suo impegno nel sociale e anche verso i meno fortunati che la rendono un personaggio poliedrico, a tutto tondo.

"Ho iniziato gli studi di pianoforte al conservatorio Alfredo Casella dell'Aquila a 10 anni e, con il tempo, l'amore per la musica mi ha avviata allo studio del canto, oggi la mia principale passione", spiega Marena.

"Appena dopo gli studi liceali mi sono stabilita a Roma. E' qui che ho avuto l'opportunità di entrare in contatto con artisti di alto rilievo nazionale ed internazionale, che hanno contribuito notevolmente alla mia formazione".

Nel 2011 Marena ha superato l'esame di ammissione al Conservatorio Santa Cecilia di Roma dove, nel 2014, ha conseguito la laurea triennale in Canto Jazz con il massimo dei voti e, a seguire, nel 2016, la biennale.

"Mentre muovevo i primi passi in un mondo pieno di stimoli, mi sono appassionata alla musica brasiliana. Una 'febbre' che mi ha portata in Portogallo per cercare di incontrare Maria Joao, cantante di fama che ha ispirato la mia tesi e con la quale ho intrapreso un percorso di studi che continua nel tempo".

Un'esperienza determinante quella vissuta in Portogallo, durata due anni. E così l'incontro con la musica latina la porta nel tempo ad approfondire la cultura brasiliana, i molteplici generi musicali, partecipando a seminari e workshop dei maggiori esponenti del linguaggio. Si esibisce in numerosi "teatri" del circuito brasiliano italiano, ospite in spazi radiofonici, tra tutti Rai Radio 1, nel programma Brasil, dove presenta il Marena Orsini Project, ritmiche e melodie brasiliane da lei riarrangiate, di compositori come Lenine, Maria Bethania, Filò Machado, Guinga, Hermeto Pascoal e Joao Bosco.

E ancora realizza concerti e firma vari progetti musicali: Marena Orsini project, Marena Orsini Trio e, non meno degno di nota, il consolidato Duo con il pianista brasiliano Joao Tavares. A 23 anni si esibisce a New York, nel locale Sob’s come ospite italiana insieme alla cantante brasiliana Liliana Araujo e successivamente al festival Haigline della Grande Mela.

Nello stesso periodo, nel noto locale newyorkese Blue Note, conosce Yun Sun Nah cantante Jazz coreana, con cui passa del tempo a condividere nozioni ed esperienze musicali.

"In mezzo a tutti questi progetti continuo ad occuparmi di formazione e oggi insegno nella mia scuola ad Avezzano".

Nel 2018, infatti, nasce la sua Associazione Culturale Menti Sonore con sede in Avezzano, con la quale organizza due eventi "Note in bianco e nero" presso il Castello Orsini di Avezzano, dove presenta la sua nuova formazione con ospite d'eccezione Fabrizio Bosso e nell'ottobre 2018, si esibisce sul palco del Teatro Maria Caniglia di Sulmona con la cantante di fama mondiale Maria Joao.

Nu soul, R&B, Afro beat e hip hop le contaminazioni che contraddistinguono un nuovo progetto innovativo che si chiama "Black Cherry", gruppo che la tiene impegnata tra le strade di casa dove continua a partecipare a numerose manifestazioni Jazz, in particolare a Celano.

E tra un concerto e un altro, un progetto e un altro, come racconta ad Abruzzoweb, "mi occupo di riabilitazioni di ragazzi con disturbo dello spettro autistico, e non solo attraverso la musica. Nel corso degli anni ho assistito a risultati straordinari grazie al loro impegno".

Ma i sogni non sono finiti e in cantiere c'è dell'altro: "L'idea di lavorare ad un disco è sempre lì presente, non resta che buttarmi in questa nuova avventura".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui