• Abruzzoweb sponsor

I 3,5 MILIONI DI EURO A DISPOSIZIONE NON BASTANO: IL GOVERNATORE CHIEDE UN INTERVENTO AL CAPO DELLO STATO

MALTEMPO ABRUZZO: MARSILIO SI APPELLA
A MATTARELLA: ECCO LA CONTA DEI DANNI

Pubblicazione: 16 novembre 2019 alle ore 07:24

L'AQUILA - Mentre il maltempo continua a imperversare, con un'allerta della Protezione civile che andrà avanti fino a domenica inclusa (arancione nelle aree interne e gialla sulla costa per il pericolo di allagamenti), la Regione sta celermente facendo la conta dei danni da sottoporre al governo per tentare di ottenere lo stato di emergenza con riferimento all'ultima mareggiata.

E' la costa ad aver pagato il prezzo maggiore, con un bollettino che assomiglia molto a quello di una guerra e, purtroppo, ancora da completare. Per il momento sul tappeto ci sono 3,5 milioni, di cui 2 annunciati dal governatore Marco Marsilio come intervento di somma urgenza. E' chiaro che non basterà. Marsilio lo ha riferito sia al capo dello Stato, Sergio Mattarella, in visita a Terna, sia al Ministro dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli. Ottenendo in cambio la promessa di attenzione. L'obiettivo è che il governo si renda conto della gravità della situazione e finanzi i risarcimenti.

Nel frattempo gli uffici dell’ente hanno messo a punto un primo report di ciò che è accaduto. Nel comune di Martinsicuro c’è stata l’erosione del tratto di costa dal centro verso nord (con danni a uno stabilimento balneare) e in quello “Villa rosa sud” (danni a due ”radenti” e 4 stabilimenti balneari).

Ad Alba Adriatica situazione drammatica con l’erosione di un ulteriore tratto di costa a sud della “Bambinopoli”, per circa 900 metri, e il crollo parziale di 7-8 stabilimenti balneari.

A Roseto criticità nel tratto di Cologna Spiaggia dove sono già presenti opere di difesa della costa con un tratto stradale parzialmente interessato da fenomeni erosivi.

A Pineto problemi nel tratto di costa "Pineta Catucci” e a nord. Danni ingenti alla pista ciclabile e al verde pubblico che sono a ridosso di abitazioni private e a cinque stabilimenti balneari. A Silvi è stato eroso il tratto di costa zona “Villaggio del Fanciullo” - verso Nord, per un'estensione lineare di circa 800 metri. Danni ai canali di scolo esistenti e ad alcuni stabilimenti balneari. Situazione critica anche più a sud.

A Francavilla danni al tratto di costa centrale, compresi alcuni stabilimenti. A Ortona la più colpita è stata “Zona Riccio - Fiume Foro”. Danni ad alcuni tratti della pista ciclabile e ulteriori fenomeni di insabbiamento dello specchio acqueo portuale. A Fossacesia acclarati fenomeni erosivi sulle spiagge con danni ai canali di scolo otturati da cumuli di ghiaia movimentati dalla mareggiata. Anche qui da quantificare l’esatta dimensione dei danni alle strutture balneari.

A Torino di Sangro danni alle barriere frangiflutti nel tratto di costa “Borgata Marina”, ma qui sono stati risparmiati gli stabilimenti balneari. A Casalbordino c’è stata l’erosione ulteriore del tratto di costa “Lungomare Alessandrini” (600 metri con interessamento della viabilità pubblica) e in parte del tratto “Lungomare Bachelet” (coinvolti 2 stabilimenti balneari).

Il sottosegretario Umberto D’Annuntiis ha annunciato che sono in arrivo nuove risorse dall'Autorità di bacino distrettuale dell'Appennino Centrale per le opere di manutenzione straordinaria del reticolo idrografico regionale per quanto riguarda i fiumi Pescara, Cigno, Sinello, Arielli, Alento, Vibrata, Vomano, Sangro e Gizio.

"Ammonta ad 1 milione 260 mila euro - dice D'Annuntiis - l'importo complessivo destinato ad interventi di ripristino, pulizia e manutenzione dei corsi fluviali della Regione Abruzzo. Detti interventi saranno posti in essere nei fiumi: Pescara, Cigno, Sinello, Arielli, Alento, Vibrata, Vomano, Sangro e Gizio. Il presente stralcio operativo relativo all'annualità 2019, così comunicato dalla Direzione Generale per la Salvaguardia del Territorio e delle Acque, è relativo agli interventi individuati come priorità regionali. La manutenzione intesa appieno come attività di prevenzione, continua così ad essere la linea di intervento più efficiente nell'ottica della tutela e della salvaguardia del patrimonio fluviale della nostra regione", ha concluso il sottosegretario.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui