• Abruzzoweb sponsor

LANCIANO: PUPILLO, ''SEGRE QUI E' DI CASA, ORA CITTADINANZA ONORARIA''

Pubblicazione: 12 novembre 2019 alle ore 17:12

LANCIANO - "Una signora come Liliana Segre, con la sua storia di sconfinato terrore testimoniata quotidianamente e instancabilmente quale monito vivente dei valori della libertà e della democrazia, è di casa a Lanciano. Lo sarà sempre, perché la nostra è la città Medaglia d'Oro al Valor Militare per la Resistenza, la città del Parco delle Memorie, delle Pietre d'Inciampo in ricordo della famiglia Grauer e del Monumento al Samudaripen, il genocidio nazista dei popoli Rom e Sinti, primo in Italia, secondo in Europa dopo quello di Berlino".

Così, il sindaco di Lancinao, Mario Pupillo, interviene con un post su Facebook a seguito della richiesta, da parte della minoranza, di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice Liliana Segre.

"Va da sé - aggiunge Pupillo - che una personalità del genere è di fatto una cittadina del mondo, dell'Europa, dell'Italia e anche di Lanciano. L'intenzione di conferirle la cittadinanza onoraria è sorta come logica conseguenza per l'inestimabile valore del contributo civile, sociale, culturale, umano che questa donna dona all'Italia e a tutti noi, in particolare ai nostri concittadini più giovani. Non solo: la Segre ha partecipato alla giornata memorabile dell'inaugurazione del Monumento al Samudaripen di Lanciano, inviando un messaggio molto toccante alla Città per il tramite mio e dell'artista Alexian Santino Spinelli. Conosce molto bene la nostra storia e le azioni che abbiamo messo in campo a favore e a tutela della libertà e della democrazia".

"Con molta umiltà, ma fiero della gloriosa storia della nostra Città, in occasione del nostro ultimo incontro, durante la manifestazione in onore della Brigata Maiella a Pesaro il 2 settembre scorso - spiega il primo cittadino - ho annunciato alla Senatrice che le avrei fatto pervenire di lì a breve una lettera sottoscritta da me e dal presidente del Consiglio comunale Leo Marongiu, per comunicarle formalmente l'intenzione di insignirla della cittadinanza onoraria e per invitarla ufficialmente alle celebrazioni del 6 ottobre 2020 quale ospite d'onore".

"A questa lettera inviata il 30 ottobre, giorno in cui il Senato ha approvato - purtroppo non all'unanimità ma a maggioranza - l'istituzione di una Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza e razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio e alla violenza, si è aggiunta l'iniziativa della mozione da parte dei consiglieri di minoranza di Lanciano. E' un fatto che accolgo con grande favore perché è una proposta che va nella direzione giusta di valorizzare e onorare una personalità gigantesca dell'Italia, con la sua storia di sofferenze indicibili patite come diretta conseguenza del nazifascismo e delle leggi razziali fasciste del 1938".

"A Lanciano la senatrice Liliana Segre è di casa, tutti insieme avremo presto modo di certificarlo ufficialmente e solennemente nel luogo più importante della democrazia cittadina: il Consiglio comunale", conclude Pupillo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui