• Abruzzoweb sponsor

L'AQUILA: RICOSTRUZIONE
MUNICIPIO, NEL 2016 I LAVORI
A PALAZZO MARGHERITA

Pubblicazione: 26 settembre 2015 alle ore 08:01

Palazzo Margherita
di

L’AQUILA - Sarà l’inizio dei lavori al municipio di palazzo Margherita, uno dei “regali” più attesi per il 2016 dagli aquilani.

Per la fine di dicembre o i primi di gennaio del nuovo anno, infatti, potrebbe finalmente avviarsi il cantiere di ricostruzione da 11,7 milioni di euro aggiudicato alla dita campana Samoa Restauri a 8,9 milioni dopo il ribasso del 26 per cento.

La stima è dell’assessore alla Ricostruzione Pietro Di Stefano, alla luce dei lavori in corso in questi giorni all’interno dell’edificio, fortemente danneggiato dal terremoto del 6 aprile 2009.

“La ditta aggiudicataria deve realizzare il progetto esecutivo, per questo stanno facendo dei saggi sulle murature e sul cortile, lì dove sarà alloggiata la centrale di manovra dei modernissimi impianti con geotermia”, spiega.

“I risultati dovranno essere forniti alla soprintendenza che dovrà rilasciare il parere - continua Di Stefano - Nel frattempo è in corso il trasloco dell’archivio notarile: in quel palazzo ci sono ancora importanti fascicoli che saranno trasferiti altrove”.

Tra le analisi in corso da parte della Solgeo Srl, prove soniche di conducibilità del suono all’interno della muratura, che danno informazioni sulla consistenza e la conformazione; videoendoscopie, indagini visive con l’inserimento di una microcamera nei muri; prove con martinetti piatti, per valutare la resistenza della muratura.

Tutte indagini integrative rispetto a quelle già contenute per la stesura del progetto a basa di gara. Dopodomani, invece, cominceranno le operazioni di trasloco a opera della Digi Mastri Mario.

Palazzo Margherita darà il La alla ricostruzione degli edifici attorno a piazza Palazzo che in qualche modo procede.

“I lavori che in questo contesto sono importantissimi perché dietro il Municipio il palazzetto dei Nobili funziona da un bel po’, i palazzi intorno per la maggior parte sono recuperati - elenca l’assessore - la Biblioteca è nelle mani del provveditorato che ha completato la gara per la progettazione, anche se in quel caso si è dovuti andare fino al Consiglio di Stato”.

E se la “Tommasiana” e il vecchio liceo Classico saranno ricostruiti tra tanti anni per colpa dei ricorsi, quasi per magia la stessa cosa non è avvenuta nel caso di palazzo di Città.

Il sospiro di sollievo lo si è tirato dopo la rinuncia a presentare ricorso al Tar sull’aggiudicazione dei lavori ufficializzata in una nota stampa dagli imprenditori aquilani Stefano Cipriani, vice presidente dell’Ance, e Massimo Mancini, vice presidente dell’Aquila Calcio, che fanno parte dell’associazione temporanea di imprese (Ati) arrivata seconda.

La vittoria della Samoa, battendo altri 11 concorrenti, aveva creato polemiche e minacce di istanze al giudice amministrativo, ma alla fine nulla si è concretizzato.

“È stata una cosa bellissima - ammette Di Stefano - le ditte aquilane che hanno partecipato potevano fare ricorso, ma hanno deciso di non far perdere tempo alla ricostruzione della città. Qui sappiamo scrivere pagine di storia interessanti”.

I fondi sono disponibili già dal 2010, stanziati dall’allora commissario per la ricostruzione, Gianni Chiodi, a cui si sono aggiunti, nel 2012, i 5 milioni della donazione di Federcasse Bcc.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui