• Abruzzoweb sponsor

L'AQUILA: CHIESTO PROCESSO PER GIORNALISTI TG2, ''DIFFAMARONO LISI''

Pubblicazione: 21 ottobre 2015 alle ore 17:27

Ermanno Lisi

L'AQUILA - Il pm del tribunale di Roma Michele Nardi ha chiesto il rinvio a giudizio per il direttore del Tg2 Marcello Masi e i giornalisti Maria Concetta Mattei e Marco Bezmalinovich, accusati di diffamazione a mezzo stampa per un servizio mandato in onda nell'edizione del 4 aprile 2014 in occasione del quinto anniversario del terremoto.

A sporgere denuncia l'ex assessore Ermanno Lisi, coinvolto in diverse inchieste giudiziarie conclusesi con l'assoluzione, che in quel servizio venne indicato come "indagato per tangenti", reato che non gli è mai stato contestato.

Il Gup Flavia Costantini ha fissato per il 17 dicembre l'udienza preliminare a carico dei tre giornalisti.

"In quella data - annuncia ad AbruzzoWeb l'avvocato di Lisi, Amedeo Ciuffetelli - ci costituiremo parte civile per ottenere il risarcimento danni. Quando si tocca una materia così delicata come l'onorabilità delle persone, le fughe di notizie che vanno a demolire una persona sono gravissime, se ne va solo a ledere l'onore e il decoro come cittadino prima che come politico". (m.sig.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui