• Abruzzoweb sponsor

INTOSSICAZIONE DA FUNGHI: DUE CASI A L'AQUILA E UNO A TERAMO IN POCHI GIORNI

Pubblicazione: 02 luglio 2020 alle ore 18:09

L'ingresso dell'ospedale dell'Aquila

L'AQUILA - Con il caso di intossicazione registrato ieri a L’Aquila, salgono a tre gli interventi in urgenza effettuati dal Centro di Riferimento Regionale per le intossicazioni fungine del Distretto Provinciale Arta dell'Aquila.

In quest’ultimo caso le analisi sono state effettuate su reperti acquisiti dall’Ospedale San Salvatore dove un uomo di Tornimparte si è presentato con sintomi gastroenterici, sopravvenuti dopo aver consumato funghi congelati e poi scongelati per la cottura.

I tecnici dell’Arta hanno accertato che si trattava di funghi appartenenti al genere Cantharellus specie Cibarius, riportati sull’elenco delle specie dichiarate commestibili dal Ministero della Salute che possono però creare problemi se colti e conservati male o se consumati da soggetti predisposti.

Gli altri due casi, sui quali il Distretto Provinciale dell'Aquila è sempre intervenuto con immediatezza, sono stati registrati sabato 27 giugno, sempre a L’Aquila, e martedì 23 giugno nella zona di Teramo su richiesta del Dipartimento di Prevenzione Sian della Asl.

L’assessore all’Ambiente e vice presidente della Regione Abruzzo Emanuele Imprudente, ha concordato con il direttore generale dell’Arta Maurizio Dionisio un potenziamento della struttura  deputata a tali particolari interventi analitici, considerato l’aumento dei casi di intossicazione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui