• Abruzzoweb sponsor

FASE 3: SMI, ''RISARCIMENTI PER MEDICI DI FAMIGLIA DECEDUTI PER IL COVID-19''

Pubblicazione: 02 luglio 2020 alle ore 15:31

ROMA - "Non sono bastati le decine di medici di famiglia deceduti per far estendere le tutele sul lavoro per il contagio da virus e farlo rientrare nei casi d'infortunio sul lavoro. Restiamo basiti davanti al fatto che medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e altri professionisti medici non siano coperti dall'assicurazione Inail in caso di decesso". 

Lo ha dichiarato - riporta l'Ansa - il segretario Generale del Sindacato medici Italiani (Smi) Pina Onotri commentando l'esclusione dei medici di famiglia dal riconoscimento d' infortunio sul lavoro in caso di contagio da Covid 19.

"L'Inail deve ammettere che in questi mesi i medici di famiglia hanno subito veri e propri infortuni sul lavoro a causa del contagio trasmesso dai loro pazienti. Le loro famiglie hanno diritto ad essere indennizzate in caso di morte dei propri congiunti", ha continuato. 

Secondo il segretario dello Smi "il riconoscimento dell'infortunio deve essere previsto anche dalle assicurazioni privite, che al pari dell'istituto pubblico, non presumono questa copertura".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui