• Abruzzoweb sponsor

FASE 2: CISL, ''OSPEDALE AVEZZANO, MOLTI REPARTI ANCORA CHIUSI''

Pubblicazione: 25 maggio 2020 alle ore 13:07

AVEZZANO - La CISL FP denuncia la mancata applicazione dell’ordinanza n. 55 del Presidente la Regione Abruzzo all’interno dell’Ospedale di Avezzano.

Tale ordinanza, prevede che dal 18 maggio dovevano riprendere tutte le attività di ricovero e di Day Hospital negli Ospedali pubblici e le Case di Cura private prevedendo per i pazienti che devono essere ricoverati il tampone e altri esami per stabilire l’estraneità di contagio da Covid 19.

"Nell’Ospedale di Avezzano accade che i pazienti debbano aspettare giorni prima di avere la risposta del tampone e pertanto nell’attesa del ricovero vero e proprio, vengono provvisoriamente “poggiati” in ben due Reparti definiti Area grigia 1 per pazienti di area chirurgica e Area grigia 2 per pazienti di area medica - si legge nella nota -. Questa situazione sta diventando paradossale poiché sono stati chiusi reparti quale la chirurgia vascolare e il Day Surgery, reparti nevralgici per l’intera popolazione marsicana che in seguito alla riapertura decretata dall’ordinanza Regionale sta tornando in massa al pronto soccorso senza poter essere ricoverati per mancanza di posti letto. Il paradosso è che le strutture private si sono organizzate quasi tutte per tempo mentre invece la ASL è in continua sofferenza, almeno nel territorio Marsicano".

"Alla CISL FP appare evidente la mancanza di un’organizzazione e gestione interna alla ASL nell’affrontare la riapertura delle attività sanitarie post emergenza COVID - prosegue la nota -. Prima la diatriba tra la Direzione sanitaria del presidio di Avezzano e i medici del Pronto soccorso, poi assistiamo a continui interventi pubblici da parte di politici che governano la regione che annunciano la riapertura dei Punti di primo interventi (PPI) dell’Ospedale di Pescina e Tagliacozzo, sistematicamente smentiti poi nei fatti. Addirittura veniva annunciato sempre da esponenti politici che governano la regione che il PTA di Pescina e Tagliacozzo , avrebbero ospitato pazienti post COVID e fortunatamente, data l’insensatezza della proposta anche questa volta non è successo nulla. La domanda nasce spontanea, non dovrebbe essere prerogativa del Direttore Generale annunciare le iniziative della ASL? Come mai questa latitanza e le continue ingerenze da parte di esponenti politici.

"La CISL FP pur non volendo creare allarmismo nella popolazione Marsicana, pone viva l’attenzione e invita pertanto la ASL a rivedere l’organizzazione interna all’Ospedale di Avezzano attraverso la riapertura dei reparti attualmente chiusi e contestualmente auspica una ripresa piena dell’attività di ricovero per tutto il territorio della ASL sia pure attraverso la messa in sicurezza del personale e dei pazienti così come previsto dai vari DPCM", conclude la nota.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui