• Abruzzoweb sponsor

5 NUOVI CASI, UN ALTRO GIORNO SENZA DECESSI; COMINCIATA INDAGINE EPIDEMIOLOGICA SU 5.561 PERSONE IN 62 COMUNI, VOLONTARI CROCE ROSSA CONTATTANO CITTADINI

FASE 2: AL VIA TEST SIEROLOGICI IN ABRUZZO MA C'E' CHI NON SI FIDA, CRI, 'NON SIAMO STALKER'

Pubblicazione: 27 maggio 2020 alle ore 15:27

PESCARA - Partita anche in Abruzzo l'attività per l'esecuzione dei test sierologici: l'operazione ha l’obiettivo di mappare la diffusione del virus. 

Sono 5.561 le persone coinvolte nelle quattro province, residenti in 62 comuni: 1.628 in provincia di Chieti, 1354 in provincia di Pescara, 1.318 in provincia di Teramo e 1.261 in provincia dell'Aquila. Sono 32 i centri di prelievo allestiti dalle quattro Asl. 

Quella che è partita in queste ore è infatti un’indagine epidemiologica su scala nazionale, su un campione di 150mila persone distribuite in duemila comuni italiani, "firmata" dal ministero della Salute e dall’Istat, in collaborazione con la Croce rossa italiana che con i suoi volontari arriverà alle persone scelte per la campionatura. L’adesione è volontaria e i test sono gratuiti.

Gli operatori della Croce Rossa Italiana hanno iniziato a contattare telefonicamente i cittadini individuati dall'Istat. L'attività telefonica andrà avanti anche oggi e poi riprenderà per raggiungere tutti coloro che non è ancora stato possibile contattare. 

Già effettuate migliaia di telefonate dei volontari per raccogliere le adesioni alla campagna, ma dal 60% dei contattati sono arrivate risposte indecise, mentre il 25% ha detto sì all’esame del sangue. 

Di qui l’appello dalla Croce rossa: se si riceve una chiamata dal numero che inizia con 06.5510 è la Cri, non uno stalker né una truffa telefonica.  

"E'un servizio che potete rendere al vostro Paese attraverso un piccolo prelievo venoso", ha sottolineato il numero uno Massimo Barra.

Giovedì mattina verranno eseguiti materialmente i primi prelievi: lo conferma all'Ansa il presidente del Comitato regionale della Croce Rossa, Gabriele Perfetti. 

Si lavorerà per concludere prioritariamente un campione anticipatorio di 848 persone. 

I prelievi in questione entro lunedì dovrebbero essere già in laboratorio. Nel giro di due settimane, invece, dovrebbe essere completata l'intera operazione. La Cri, ricorda Perfetti, oltre alla parte organizzativa, si occuperà di quella logistica, fornirà informazioni ai cittadini e trasferirà nei laboratori di analisi i campioni prelevati.

La Regione comunicherà l’esito dell'esame a ciascun partecipante residente nel territorio. In caso di diagnosi positiva, l’interessato verrà messo in temporaneo isolamento domiciliare e contattato dal proprio Servizio sanitario regionale o Asl per fare un tampone naso-faringeo che verifichi l’eventuale stato di contagiosità.

IL PUNTO IN ABRUZZO

In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3.235 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio dell'ospedale dell'Aquila.

Rispetto a ieri si registra un aumento di 5 nuovi casi su un totale di 1.441 tamponi analizzati (0.3 per cento di positivi sul totale). Nella giornata di ieri (26 maggio) i positivi erano stati 3 su 1.276 tamponi analizzati (0.2 per cento).

I 5 casi di oggi si riferiscono 1 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 3 alla Asl di Pescara e 1 alla Asl di Teramo. Dall'inizio dell'emergenza Coronavirus, sono stati eseguiti complessivamente 70.473 test, di cui 63.812 sono risultati negativi. Del totale dei casi positivi, 246 si riferiscono alla Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila, 821 alla Asl Lanciano-Vasto-Chieti, 1.515 alla Asl di Pescara e 653 alla Asl di Teramo.

138 pazienti (-4 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva (11 in provincia dell'Aquila, 63 in provincia di Chieti, 53 in provincia di Pescara e 11 in provincia di Teramo), 3 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva (0 in provincia dell'Aquila, 0 in provincia di Chieti, 1 in provincia di Pescara e 2 in provincia di Teramo), mentre gli altri 725 (-39 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl (17 in provincia dell'Aquila, 140 in provincia di Chieti, 492 in provincia di Pescara e 76 in provincia di Teramo).

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 400 pazienti deceduti, invariato rispetto a ieri; 

1.969 dimessi/guariti, 41 in più rispetto a ieri, di cui 181 che da sintomatici con manifestazioni cliniche associate al Covid 19, sono diventati asintomatici e 1.788 che hanno cioè risolto i sintomi dell'infezione e sono risultati negativi in due test consecutivi.

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 866, con una diminuzione di 43 unità rispetto a ieri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CORONAVIRUS: 5 NUOVI CASI IN ABRUZZO, UN ALTRO GIORNO SENZA DECESSI

PESCARA - In Abruzzo, dall'inizio dell'emergenza, sono stati registrati 3.235 casi positivi al Covid 19, diagnosticati dai test eseguiti nel laboratorio di riferimento regionale di Pescara, dall'Istituto Zooprofilattico di Teramo, dall'Università di Chieti e dal laboratorio... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui