• Abruzzoweb sponsor

ESAMI DI STATO: 11.688 MATURANDI ABRUZZESI PRONTI PER LA PRIMA PROVA

Pubblicazione: 19 giugno 2019 alle ore 06:52

L'AQUILA - Sono 11.668 i maturandi abruzzesi da oggi alle prese con gli esami di Stato.

In particolare, 3.493 in provincia di Chieti, 2.478 in provincia dell'Aquila, 2.926 in provincia di Pescara e 2.771 in provincia di Teramo, per un totale di 583 classi.

L'edizione 2029 è connotata da alcune novità: dalla composizione della traccia del Liceo classico al numero di quesiti che saranno proposti allo Scientifico, passando per le tipologie di elaborato che potranno essere oggetto d'Esame per l'indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing degli Istituti tecnici. Fra le novità dell'orale anche domande su Cittadinanza e Costituzione.

Per quanto riguarda la prima prova i maturandi dovranno dimostrare di "padroneggiare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti" e, per la parte letteraria, di aver raggiunto un'adeguata competenza sull'"evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall'Unità ad oggi". 

I testi prodotti saranno valutati in base alla loro coerenza, alla ricchezza e alla padronanza lessicali, all'ampiezza e precisione delle conoscenze e dei riferimenti culturali, alla capacità di esprimere giudizi critici e valutazioni personali. La prova avrà una durata di sei ore. 

I maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra sette tracce riferite a tre tipologie di prove (tipologia A, due tracce - analisi del testo; tipologia B, tre tracce - analisi e produzione di un testo argomentativo; tipologia C, due tracce - riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità) in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico.

Qualche giorno fa, quando era già scattato il contro alla rovescia, il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti ha voluto ripescare una delle tracce che erano state inizialmente escluse dalla commissione che si occupa di decidere gli argomenti dello scritto. 

"Ho avuto quest’intuizione alle cinque del mattino, mi sono detto: perché non proporre una cosa di questo tipo?".

Una modifica che però non andrà a cambiare la struttura della prima prova. "In totale le tracce sono dodici, e alla fine dovranno esserne scelte sette – ha aggiunto – A deciderle sarò io, da solo, perché è necessario mantenere la completa segretezza". Alla lettura delle tracce, ha poi aggiunto, "mi auguro una reazione di stupore ma felice degli studenti".

Ma a spaventare maggiormente i maturandi sarà l’orale. A tal proposito, Bussetti ha voluto dare qualche consiglio sul dress code: "Consiglierei di vestirsi in modo comodo, con un abbigliamento decoroso, ai maschi suggerirei di indossare una camicia di cotone, visto il caldo”. E poi ha aggiunto: “no ai pantaloncini corti e no alle infradito!".

Nei giorni scorsi il direttore regionale per l'Abruzzo, Antonella Tozza, ha inviato un saluto agli oltre 11 mila maturandi abruzzesi.

"Salutiamo quest’anno un nuovo corso dell’esame di Stato con le novità che accompagnano soprattutto gli studenti e i docenti del secondo ciclo. Vi esorto ad accogliere con entusiasmo e serenità queste nuove prove tenendo bene a mente che l’esame di Stato rappresenta la fine di un percorso di studi che tende a valorizzare le competenze acquisite da voi  studenti in tutto il vostro cammino". 

"Un ringraziamento particolare -sottolinea Tozza - va a tutti i docenti che hanno costruito giorno dopo giorno il vostro sapere e a tutti i commissari delle 287 commissioni che avranno il compito di esaminarvi. L’auspicio è che, nel loro ruolo di presidenti e commissari, possano essere guidati in questi giorni dalla serenità di giudizio e dalla consapevolezza del sapere che anima quotidianamente la loro azione di educatori nelle classi e nelle scuole di provenienza. Senza dimenticare che l’Esame rappresenta ancor oggi il primo “scoglio” importante della vita di molte giovani donne e giovani uomini".

"Il mio pensiero va dunque a voi, piccolo esercito dei  11.668 alunni della terza classe della secondaria di primo grado e a voi, 11.069  candidati della secondaria di secondo grado. La società attende il contributo delle vostre idee e delle vostre competenze. Le esperienze che avete compiuto dentro e fuori delle aule, imparando insieme, confrontandovi con gli altri, mettendo a frutto i vostri talenti, praticando la solidarietà, nutrendo di contenuti culturali ed etici il vostro saper fare e il vostro sapere essere, sviluppando  il pensiero critico, costituiscono un patrimonio prezioso per la costruzione del vostro avvenire". 

"L’Esame - conclude Tozza - sarà per tutti un traguardo importante, che vi consentirà comunque di riflettere sul da farsi per proseguire ed andare avanti con tenacia. Sarà l’occasione per sentirsi particolarmente protagonisti di quello che sarà la Società futura".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

MATURITA': DOMANI LA SECONDA PROVA, LATINO E GRECO AL CLASSICO

ROMA - Domani, dalle 8,30, si svolgerà la seconda prova scritta degli esami di Stato, diversa per ciascun indirizzo di studi.  Una prova assai temuta anche perché profondamente modificata con la riforma dell'esame di maturità: in particolare... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui