• Abruzzoweb sponsor

CRAC PESCARA CALCIO: PM CHIEDE 4 ANNI PER SOGLIA E PINCIONE

Pubblicazione: 15 luglio 2019 alle ore 18:10

PESCARA - Richieste di condanna a 4 anni di reclusione per Gerardo Soglia e Massimiliano Pincione, e a un anno per Francesco Soglia, accusati di bancarotta fraudolenta nel processo sul fallimento della Pescara Calcio.

I primi due tra il 2007 e il 2008 si alternarono alla carica di presidente del club, mentre il terzo fu vice presidente. Le richieste di condanna sono state formulate questa mattina dal pm Marina Tommolini, che accusa i Soglia di aver dato vita a una triangolazione finanziaria con la banca Caripe, finalizzata a favorire l'istituto di credito. Pincione è invece accusato di avere distratto 190mila euro dalle casse societarie.

I legali delle difese, Sabatino Ciprietti e Stefano Sassano, hanno chiesto l'assoluzione degli imputati. La Pescara Calcio fu dichiarata fallita il 20 dicembre 2008 a causa di una situazione debitoria che superava i 15 milioni di euro. 

Un mese dopo venne rilevata da una cordata di imprenditori pescaresi. L'udienza è stata aggiornata al 30 settembre per le repliche e la sentenza.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui