• Abruzzoweb sponsor

COVID: SOSPIRI, ''MASSIMA ATTENZIONE A PENNE E SUO OSPEDALE

Pubblicazione: 27 maggio 2020 alle ore 13:26

PENNE - “L’attenzione della Regione Abruzzo nei confronti di Penne, del suo ospedale e del territorio più in generale, è sempre stata massima, ancor più durante l’emergenza coronavirus".

Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri oggi presente al sopralluogo a Penne con il Governatore Marco Marsilio, e, tra gli altri, anche l’assessore alla Sanità Nicoletta Verì e il Manager Claudio D’Amario, un incontro con l’amministrazione locale per fare il punto della situazione a due mesi e mezzo dall’inizio del Covid-19. 

LA NOTA COMPLETA 

Ogni misura adottata è stata dettata dalla volontà di dare massima autonomia e capacità di reazione al nosocomio, fornendo mezzi e professionalità adeguate. Il ‘San Massimo’ ha confermato il proprio ruolo strategico nell’organizzazione sanitaria e ora partiranno nuovi investimenti per restituirgli il ruolo che gli spetta, ovvero quello di ospedale di base con un Pronto Soccorso aperto ventiquattro ore su ventiquattro e nuovi spazi idonei. Mentre, dall’altro lato, sulla ‘zona rossa’ del versante pescarese, che ha visto anche il coinvolgimento di Penne, la Regione Abruzzo ha riversato una quota di finanziamento pari a 1milione 750mila euro che ora vanno solo utilizzati”. “Il centrodestra ha sempre avuto, storicamente, una posizione chiara sul ruolo di Penne e, nel dettaglio, del suo ospedale nell’ambito dell’organizzazione dell’azienda sanitaria pescarese.

Sul ‘San Massimo’ abbiamo previsto 12milioni e mezzo di euro di investimenti per la sua ristrutturazione e messa in sicurezza sia sotto il profilo dei sistemi antincendio che della sismica. Siamo pronti alla firma della convenzione con il Ministero della Sanità che, una volta siglata, ci permetterà di partire con un cantiere imponente che dimostrerà in maniera tangibile e concreta quanto il nostro governo regionale tenga alla struttura ospedaliera della città vestina.

Il ‘San Massimo’ in tempi brevissimi tornerà a essere un ospedale di base pienamente operativo con un Pronto Soccorso aperto ventiquattro ore su ventiquattro e tanti nuovi spazi idonei.

Ovvero, Penne tornerà alla grandezza che merita e che qualcuno a sinistra ha tentato invano di mortificare incontrando, a destra, una opposizione che ha fermato il declassamento della struttura. Non basta: là dove il Governo Pd-5 Stelle ha inspiegabilmente escluso dalle agevolazioni destinati alle ‘zone rosse’ proprio quella abruzzese, c’ha pensato la Regione Abruzzo che, per tutti i comuni off limits durante la Fase I dell’emergenza Covid, ha stanziato, con la legge 118 approvata venerdì scorso, ben 1milione 750 mila euro, un ristoro per i Comuni e per le attività specifiche della zona rossa, finanziamento che si somma ai 40milioni di euro messi a bando per tutti i territori abruzzesi. Nel frattempo attendiamo che anche il Governo nazionale riveda le proprie scelte e faccia la propria parte per risollevare le aree più colpite dell’Abruzzo, com’è giusto che sia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui