• Abruzzoweb sponsor

DIRETTORE DEL DIPARTIMENTO MALATTIE INFETTIVE ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA', 'NON ESCLUSO POSSANO VERIFICARSI ANCHE IN ALTRE ZONE'

CORONAVIRUS: 14 NUOVI CASI IN LOMBARDIA
E 2 IN VENETO, ''INDIVIDUARE SUBITO FOCOLAI''

Pubblicazione: 21 febbraio 2020 alle ore 18:47

ROMA - In totale sono 14 i casi positivi di Coronavirus in Lombardia, con gli 8 nuovi segnalati nella conferenza stampa alla Regione. 

A questi si devono aggiungere gli altri 2 casi in Veneto, risultati positivi ai primi test. 

"Ci aspettiamo in Italia altri casi da nuovo coronavirus, non lo si può negare: nessuno può escludere che nuovi casi possano verificarsi anche in altre zone. La priorità è individuare subito i focolai". 

Lo afferma all'Ansa il direttore del dipartimento Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, Gianni Rezza, dopo la rilevazione di casi da Sars-CoV-2 a trasmissione secondaria (ovvero a trasmissione locale perché in soggetti non provenienti direttamente dalla Cina) in Lombardia. 

È chiaro, spiega Rezza, che "se ci sono stati dei contatti, ovvero persone con cui i soggetti risultati infetti sono entrati in relazione, allora possono esserci nuovi casi". Tuttavia, sottolinea, "va detto che i focolai nascenti possono essere messi sotto controllo, e dunque è importante agire ora con tempestività e decisione attraverso misure di 'distanziamento sociale' che prevedano appunto un isolamento delle persone". 

Pertanto, afferma Rezza, "è opportuna la chiusura delle scuole e dei locali pubblici, come deciso nelle aree interessate della Lombardia. Le persone infatti è bene che siano in questo momento 'distanziate', poiché questo è un virus che si trasmette molto efficacemente a distanza ravvicinata".

Non è la prima volta, precisa Rezza, che "in Europa si determina una trasmissione locale del nuovo coronavirus: è già successo in Germania, con 14 casi, ed in Francia. Ora è successo anche in Italia ed è necessario mettere strettamente in pratica l'ordinanza emanata oggi dal ministero della Salute".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CORONAVIRUS: ''NUOVA FASE MA NON E' ALLARME MASSIMO''

ROMA - La comparsa in Italia di casi di Covid-19 a 'trasmissione locale', ovvero in soggetti non direttamente provenienti dalle aree a rischio della Cina, segna uno 'spartiacque' ed una "nuova fase" ma non siamo ancora... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui