• Abruzzoweb sponsor

COMUNE AVEZZANO, MAGGIORANZA SOTTO SU PIANO RECUPERO ANTROSANO

Pubblicazione: 29 aprile 2017 alle ore 19:28

AVEZZANO - Va sotto la maggioranza di centrosinistra al Comune di Avezzano (L'Aquila). 

Il piano di recupero del borgo di Antrosano, frazione del comune marsicano, è stato infatti bocciato in Consiglio comunale questa mattina, con la maggioranza di centrosinistra andata sotto con 7 consiglieri a 8.

La votazione era stata rinviata a oggi lo scorso 26 aprile per mancanza del numero legale.

Il Consiglio di oggi ha scatenato ovviamente molte polemiche, dopo quelle che avevano segnato nei giorni passati la stessa questione Antrosano. 

"Quando i tatticismi pre elettorali sono più importanti degli interessi della collettività si verificano situazioni come quella avvenuta, oggi, nella seduta aggiornata dell’assise comunale di Avezzano", come da commento del presidente Domenico Di Berardino, dei consiglieri, Ignazio Iucci, Mario Babbo, Giovanni Luccitti, Filomeno Babbo, a margine della riunione di Consiglio.

"I consiglieri di minoranza - proseguono - infatti, appellandosi a presunte anomalie burocratiche, puntualmente smentite dal segretario generale, Cesidio Falcone che ha sciolto i dubbi avanzati sulla legittimità della seduta, ha bocciato la delibera sul piano di recupero di Antrosano, prevista dal piano regolatore della città che avrebbe riportato uno dei borghi più belli del capoluogo marsicano a risorgere in termini di riqualificazione e sviluppo turistico, coinvolgendo l'intero territorio. È evidente che per i consiglieri di minoranza che da circa un anno e mezzo sono in piena campagna elettorale a danno dei cittadini, era tutto un gioco. 

Lo dimostra l’esultanza di alcuni di loro, quando con otto contrari e sette a favore, Emilio Cipollone che presiedeva in quel momento l’assise, visto che Domenico Di Berardino per norma è dovuto uscire dall’aula, ha dichiarato che il punto sulla rinascita di Antrosano, non sarebbe passato. Era tutto un gioco, quindi, per chi ha provato a battere le mani, esultando 'abbiamo vinto'; un gesto interrotto dalle urla degli antrosanesi presenti in aula che tra un “buffoni” e un 'mannaggia a chi vi ci ha messo', ha stroncato l’entusiasmo ad orologeria dei consiglieri di minoranza. Una triste pagina della storia dell’opposizione in Consiglio comunale, di cui, in questi cinque anni, si ricordano più le numerose assenze, quando erano chiamati a decidere per le questioni importanti della città, che il fattivo contributo al servizio dei cittadini".

Altrettanto duri i commenti da parte della minoranza, che ha parlato di "una solenne e cocente bocciatura che chiude l'esperienza del sindaco Giovanni Di Pangrazio".

Il candidato sindaco di 'Insieme', Gabriele De Angelis, e i consiglieri di opposizione, in una nota congiunta hanno affermato che "Il Consiglio si è tenuto in spregio di regole e alle norme che impongono ai Comuni di attenersi rigorosamente alla sola ordinaria amministrazione che precede le elezioni per il rinnovo di sindaco e Consiglio. L'arroganza di Di Pangrazio è stata bocciata senza appello. Una bocciatura avvenuta nel peggiore dei modi sul Piano di Antrosano. La maggioranza nella votazione non è stata più tale ma è diventata minoranza. Minoranza in Consiglio così come ormai lo è anche in città. Una città stanca di vedersi calare progetti e decisioni dall’alto, senza essere coinvolta".

"Di Pangrazio - si legge ancora nella nota - non ha avuto i numeri per approvare il Piano Antrosano perché nella stessa ex maggioranza c’erano molte perplessità, tanto che il punto all'ordine del giorno è stato nascosto in coda e nell’ultimo Consiglio. Si voleva forzare la mano per meri interessi elettorali. Ma la manovra non è riuscita. L'Assise civica si è ripresa la sua dignità ed ha respinto questo vergognoso disegno dando un netto segno di inversione di rotta alla città".

Per De Angelis, “Uno dei primi atti della nuova Amministrazione sarà quello di prendere in mano subito il Piano per Antrosano. Ma sarà un piano che vedrà direttamente coinvolti i cittadini della stupenda frazione avezzanese. Antrosano, così come le altre frazioni, deve diventare una bomboniera, voltando pagina con la valorizzazione del borgo storico, servizi urbani ed infrastrutture più che adeguate. Antrosano dovrà diventare un simbolo della rinascita della città e rappresentare un valore aggiunto per Avezzano". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui