• Abruzzoweb sponsor

CARABINIERI IN CONGEDO DAVANTI SCUOLE L'AQUILA PER SICUREZZA ALUNNI

Pubblicazione: 23 novembre 2017 alle ore 12:25

di

L’AQUILA – La Polizia municipale dell’Aquila è sotto organico di almeno 50 unità e l’amministrazione cittadina, per consentire comunque un’adeguata sorveglianza dei plessi scolastici del territorio comunale, durante l’entrata e l’uscita degli alunni da scuola, e con lo scopo di garantire l’incolumità e la sicurezza degli studenti, ha dato vita al progetto “Adotta una scuola”.

Una convenzione stipulata al momento con l’Associazione nazionale carabinieri in congedo, che per prima ha accolto l’invito del Comune dell’Aquila, e che ha il fine di “prevenzione dei rischi connessi al traffico e di qualunque altra natura, con correzione di eventuali comportamenti scorretti da parte dei conducenti dei veicoli in transito e degli stessi alunni”, come si legge nel testo dell’accordo siglato questa mattina.

Alla firma, nella sede della Polizia municipale dell’Aquila, in via Edoardo Scarfoglio, erano presenti l’assessore comunale alla Mobilità e Trasporti, Carla Mannetti, il maresciallo dei carabinieri in congedo, Franco Moriante in rappresentanza dell’Associazione nazionale carabinieri in congedo, il capitano Francesco Nacca, comandante della Compagnia dell’Aquila, il comandante della stazione dei carabinieri aquilana, Maurizio Facchini e il consigliere comunale di Fratelli d’Italia, Berardino Morelli della Commissione Territorio. 

“Un progetto nato per supportare il Comune nella difficile gestione della sorveglianza dei plessi scolastici – ha affermato Carla Mannetti – e che partirà per il momento, dopo il ponte dell’Immacolata, su due scuole cittadine, la scuola media Patini e la scuola primaria Santa Barbara-San Sisto. Due plessi che si trovano in zone altamente trafficate e a ridosso delle strade e che richiedono quindi particolare attenzione”.

“Il lavoro dei militari in congedo – ha illustrato ancora l’assessore – va ad affiancarsi al lavoro dei vigili, che risentono delle carenze di organico e con competenze aggravate dalle esigenze del post terremoto, come ad esempio, controlli nei cantieri”.

L’Associazione dell’Arma è stata la prima a rispondere mettendo a disposizione in prima battuta 16 ex militari, con il vincolo del limite di età posto a 75 anni, volontari che “indosseranno un cartellino di riconoscimento a vista, fornito dalla polizia municipale” e avranno il compito di “stazionare davanti la scuola durante gli orari di entrata e uscita e accompagnare i bambini che attraversano la strada, invitandoli a utilizzare l’attraversamento pedonale”.

“È un’opportunità data ai militari in congedo di continuare a operare per la gente e tra la gente – è stato il commento del capitano Nacca – Siamo entusiasti dell’iniziativa che speriamo venga rinnovata in futuro”.

Apertura anche verso “altre associazioni, per incrementare il servizio e arrivare a coprire gradualmente tutte le scuole del territorio, frazioni comprese, dalle quali arrivano spesso segnalazioni di situazioni di pericolo per gli studenti” ha aggiunto, infine, il consigliere comunale di Fratelli D’Italia, Berardino Morelli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui