• Abruzzoweb sponsor

A24-A25: OGGI LO SCIOPERO AI CASELLI, POSSIBILI DISAGI

Pubblicazione: 25 agosto 2019 alle ore 08:57

L'AQUILA – Al via oggi lo sciopero di 4 ore per i lavoratori e lavoratrici delle Società Concessionarie di autostrade e trafori , nel weekend critico per l’esodo di rientro dalle ferie estive.

A confermarlo, nei giorni scorsi, una nota congiunta di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Sla Cisal e Ugl Viabilità e Logistica.

Anche la concessionaria autostradale Strada dei Parchi ha precisato in una nota che informa che, nella giornata di domenica 25 agosto, potranno verificarsi disagi presso i 28 caselli delle autostrade A24 (Roma–L’Aquila–Teramo) ed A25 (Torano–Pescara) a seguito della proclamazione dello sciopero.

Oggi e domani, quindi, avrà luogo lo sciopero, a seguito della rottura della trattativa per il rinnovo del contratto nazionale di settore, in continuità con la prima protesta effettuata il 4 e 5 agosto.

Come si legge nella nota, la definizione delle clausole di salvaguardia sociale ed una congrua risposta economica assumono un’importanza strategica. Nonostante ciò non è mai venuto meno l’impegno a garantire la sicurezza e servizi agli utenti, anche a rischio della propria vita, come drammaticamente dimostrano gli incidenti sul lavoro.

Si fermeranno, dalle 10 alle 14 e dalle 18 alle 22 di oggi, domenica 25 agosto e, ancora, dalle 22 di domenica 25 alle 2 di lunedì 26, tutti gli addetti all’esazione ai caselli e il personale turnista non sottoposto alla regolamentazione dello sciopero.

Il pedaggio autostradale si pagherà ugualmente usando le carte e le macchinette self service.

Durante lo sciopero, nelle ore di maggiore traffico, anche i varchi con pagamento solo manuale, seppure in assenza degli addetti alla riscossione del pedaggio, potranno essere aperti al traffico (con semaforo verde).

In questo caso, le targhe delle auto saranno fotografate e, dopo qualche settimana, i proprietari dei mezzi riceveranno per posta un bollettino di pagamento che, senza aggravi, potrà essere pagato entro 15 giorni, anche contattando agevolmente il Centro Servizi (tel. 06.41592.470) che fornirà tutte le informazioni utili.

A decorrere dai 15 giorni scatteranno le sanzioni.

È importante conservare il tagliando d’ingresso, che attesta il percorso fatto e sarà utile in caso di contestazioni del pedaggio.

Rimarranno regolarmente aperti (semaforo verde) i varchi con cassa automatica - in cui si può pagare sia con contante (le macchine danno resto), sia con carta di credito, Bancomat, Postamat o Viacard.

Aperti anche i “varchi gialli” del Telepass.

Un avvertimento importate: sulle autostrade A24 e A25 chi usa la carta Bancomat, Postamat o Viacard ai caselli non paga nessuna commissione bancaria e non deve digitare alcun codice personale.

Basterà inserire la carta nella cassa automatica, che la restituirà dopo pochi secondi.

Il pagamento del pedaggio sarà visibile sull’estratto conto che la banca invia al proprio cliente, ripetiamo senza nessun onere accessorio.

In caso di smarrimento del tagliando contattare uno dei PuntiBlu di A24 e A25 o seguire le istruzioni presenti sul sito www.stradadeiparchi.it o chiamare il numero 840.042121, con un solo scatto alla risposta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui