• Abruzzoweb sponsor

CALCIO. IL TERZINO AQUILANO PUNTA ALLA SALVEZZA E AL NUOVO CONTRATTO
''CON BERGODI IL PESCARA SI SALVERA', IN FUTURO MI VEDO ANCHE A L'AQUILA''

ZANON, DAI DILETTANTI ALLA A
''DOPO TANTI SACRIFICI, UN SOGNO''

Pubblicazione: 26 dicembre 2012 alle ore 10:47

Damiano Zanon
di

L'AQUILA - "Ho cominciato dall'Eccellenza tutta la scalata, le categorie di calcio le ho fatte tutte. Il sogno era quello della serie A, esserci arrivato è una grande soddisfazione personale. Un messaggio per i ragazzini che giocano? Non abbattersi mai e fare tanti sacrifici".

Tempo di bilanci per l'aquilano Damiano Zanon, calciatore del Pescara, che dopo un'autentica arrampicata dai dilettanti ai vertici del professionismo sta affrontando il primo campionato di serie A della sua carriera con la maglia dei biancazzurri.

Un aquilano 'doc' in serie A non si vedeva dai tempi di Fabrizio Catelli, che giocò in massima serie nel 1990, prima ancora c'erano stati Giancarlo Centi, in A con Inter e Como, e Angelo Caroli, addirittura campione d'Italia con la Juventus nel 1960. Nel 2005 Fabio Di Venanzio ha vinto la serie B con il Treviso ma non ha mai esordito nella categoria più importante, così come Mauro Lauri, solo una panchina in Coppa Italia negli anni Sessanta con il Cagliari. Ora è il turno di Zanon.

Ai microfoni di AbruzzoWeb in un'esclusiva intervista natalizia, il difensore fa il punto sulla sua carriera, cominciata a Giulianova tra i professionisti, precipitata in Eccellenza regionale con il Celano e arrivata poi in alto tra i marsicani e il Pescara, con cui ha giocato in tre categorie sempre con la numero 2 sulle spalle.

L'anno scorso, la svolta. Al termine di un torneo di serie B trionfale alla guida di Zdenek Zeman, che ha dato fiducia al terzino facendogli disputare 36 partite, è arrivata la promozione e, l'autunno scorso, l'esordio in massima serie.

Una prima giornata subito da incubo, contro l'Inter e un certo Wesley Snejder, e poi altre 12 presenze in un torneo fin qui in saliscendi per gli adriatici, che hanno cambiato allenatore passando da Giovanni Stroppa a Cristiano Bergodi, "il primo è un buon tecnico ma si è fatto stritolare dai giocatori, l'altro più passionale".

Tra gli avversari, 'big' a parte, "mi ha impressionato Ibarbo (Victor, esterno colombiano del Cagliari, ndr): è uno di grande prospettiva, se è in giornata giusta non lo becchi mai. Lo stadio più bello invece è quello di Milano - assicura - Per chi ha sempre giocato in piccole piazze, sembra veramente un teatro, anche se aspetto di vedere lo Juventus Stadium".

Sulla salvezza Zanon è fiducioso, "lotteremo fino alla fine e ci salveremo. Rimanere in serie A? Spero il più a lungo possibile. Da abruzzese, spero di farlo a Pescara, vedremo", conclude, e proprio in questi giorni ci saranno i primi incontri per il rinnovo del contratto.

Finale in prospettiva futura, tra qualche anno. Quando magari potrà vestire una maglietta rossoblù. "L'Aquila Calcio? Ci spero, anche da ragazzino non ho mai vestito la maglia della mia città - spiega Zanon - Farlo sarebbe un'emozione particolare, sono aquilano doc. Conosco il presidente Corrado Chiodi, vedremo".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

ANGELO CAROLI:L'AQUILANO IN CHAMPIONS ''IO E BONIPERTI, SIVORI, PLATINI E ALEX''

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Un aquilano in Champions League. Angelo Caroli, 75 anni, è l’unico calciatore originario del capoluogo ad aver disputato una gara nella competizione più importante d’Europa, che all’epoca si chiamava ancora Coppa dei Campioni. Lo ha fatto... (continua)

MAURO LAURI,''IO E GIGI RIVA'' E QUELLA PANCHINA AD ALBERTOSI

di Alberto Orsini
L’AQUILA - “All’Aquila mi conoscono perché mi allenavo con Gigi Riva e ho fatto la panchina ad Albertosi, ma io ho anche giocato 500 partite!”. Questa la frase che riassume meglio l’epopea di Mauro Lauri, 59 anni,... (continua) - Fotogalleria

CALCIO: GIANCARLO CENTI, ''DALL'AQUILA ALL'INTER, ATALANTA IL TOP''

di Alberto Orsini
L’AQUILA - Dai campetti dell’Oratoriana dell’Aquila all’Inter di Beccalossi e Altobelli, vincitrice della Coppa Italia, fino a diventare poi tecnico del settore giovanile al Como e all’Atalanta, la società più abile di tutte a tirare su... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui