CRAC VILLA PINI: CASSAZIONE CONFERMA CONDANNA 8 ANNI, ANGELINI RISCHIA CARCERE

Pubblicazione: 21 febbraio 2019 alle ore 15:02

Vincenzo Angelini

CHIETI- Ora Vincenzo Maria Angelini, l’ex re delle cliniche private, e grande accusatore dell'ex presidente della Regione Ottaviano Del Turco nel processo Sanitopoli, rischia davvero il carcere. 

È stata infatti confermata ieri sera dalla Cassazione la condanna a 8 anni di reclusione, per la bancarotta del gruppo Villa Pini di Chieti, un crac da 116 milioni di euro. La Cassazione ha confermato la sentenza della Corte d’Appello dell’Aquila, annullando solo le pene accessorie.

Restano identiche anche le condanne a 4 anni per la moglie Annamaria Sollecito e a 2 anni (pena sospesa) per la figlia Chiara

Al momento Angelini, reduce da un intervento chirurgico, è ricoverato in ospedale. E non è detto che, come già evidenziato dal suo avvocato Vittorio Supino, "le sue condizioni di salute siano compatibili con il regime carcerario".

Il processo per il crac ha preso il via dall’inchiesta sulla sanità regionale condotta dalla procura di Pescara che sfociò negli arresti del 2008 e nelle successive condanne. 

Il gruppo Villa Pini, fallita nel 2015, ha accumulato debiti milionari nei confronti di fornitori, banche e dipendenti che sono rimasti per mesi senza stipendio. 

Angelini, nell'ambito dell'inchiesta ha così deciso di accusare Del Turco di essersi fatto dare 850 mila euro, per aiutarlo ad uscire dalle cattive acque. 

Per l'ex governatore dell'Abruzzo Ad ottobre è stata confermata dalla Cassazione la condanna a 3 anni e 11 mesi di reclusione 

In primo grado Del Turco era stato condannato a 9 anni e 6 mesi per associazione a delinquere e altri reati, in appello la pena era scesa a 4 anni e 2 mesi e per una precedente decisione della Suprema Corte era stata esclusa l'associazione e nell'appello bis, svoltosi davanti alla Corte d'appello di Perugia nel 2017, la pena era stata ricalcolata in 3 anni e 11 mesi.

Con Del Turco è stato condannato in via definitiva anche Camillo Cesarone, a 3 anni e 9 mesi, ex capogruppo dello Sdi nella Regione Abruzzo.

In sostanza dell'iniziale insieme di accuse sono state confermate quelle di induzione indebita per fatti avvenuti tra il 2006 e il 2007.

Del Turco era stato arrestato nel 2008 ed era rimasto in carcere per 28 giorni, poi 2 mesi ai domiciliari.

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui