TRIENNALE D'ARTE SACRA: L'ABRUZZESE SECCIA PREMIATA A LECCE

Pubblicazione: 02 luglio 2012 alle ore 16:16

Un particolare dell'opera premiata

PESCARA - La giuria del premio "Paolo VI" della sesta Triennale d’arte sacra contemporanea di Lecce, inaugurata il 30 giugno scorso da monsignor Domenico Umberto D’ambrosio negli spazi dell’antico seminario arcivescovile in piazza Duomo a Lecce, formata dal curatore Toti Carpentieri, da monsignor Fernando Filograna, vicario dell'Arcidiocesi di Lecce e da Caterina Ragusa della soprintendenza Bap di Lecce, ha assegnato il premio acquisto per la pittura "Paolo VI” all’artista abruzzese Anna Seccia.

L'opera premiata si chiama Sacralità Papale (tecnica mista su tavola - cm 100x70 - anno 2012), un dipinto costruito tutto sulla scomposizione della forma e sulla suggestione cromatica.

L’opera vincitrice del premio, che entrerà a far parte della galleria d’Arte sacra contemporanea, è documentata nel volume/catalogo dell'Editrice Salentina pubblicato per la Sesta triennale d’arte sacra contemporanea di Lecce con i testi del curatore Toti Carpentieri, Micol Forti, direttrice della Collezione d'arte contemporanea dei Musei Vaticani e di Giovanni Gazzaneo coordinatore dei “Luoghi dell'Infinito”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui