Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

TRASPORTI: CAROLA DI PAOLO NUOVO MANAGER DELLA MOBILITA' DI TUA SPA

Pubblicazione: 10 gennaio 2017 alle ore 19:05

Carola Di Paolo

PESCARA - La società unica di trasporti della Regione Abruzzo Tua ha un nuovo responsabile della mobilità aziendale.

Si tratta di Carola Di Paolo, 42 anni, ingegnere civile con un master in Gestione e controllo dell’ambiente conseguito a Pisa. Vanta un’esperienza di oltre 15 anni nell’area dell’esercizio su gomma, avendo lavorato dal 2000 nell’Arpa poi assorbita dal nuovo sodalizio.

Ad annunciarlo in una nota è il presidente di Tua, Luciano D’Amico, che è anche rettore dell’Università di Teramo: doppio incarico su cui pende una possibile incompatibilità sancita dall'Autorità anti corruzione (Anac) e da valutare.

“Con l’incarico di mobility manager, la Di Paolo avrà il compito di mettere in atto le misure finalizzate al miglioramento della mobilità, partendo dall’aera urbana di Pescara - si legge - Uno degli obiettivi principali del mobility manager di Tua Spa sarà quello di predisporre politiche di sostenibilità che tendono a incentivare maggiormente l’utilizzo del mezzo pubblico con la contestuale riduzione dell’utilizzo dell’auto privata, soprattutto negli spostamenti casa-lavoro”.

“Altro obiettivo è quello di studiare sia le possibili integrazioni dei servizi del trasporto pubblico locale con i sistemi di trasporto complementari sia gli interventi per garantire l’intermodalità sia l’interscambio”, prosegue tua.

La Di Paolo, che ha formalmente assunto l’incarico dal 27 dicembre 2016, ha espresso “soddisfazione per un incarico di rilievo del quale sono onorata. L’azienda si sta muovendo in modo convinto a sostegno di tutti i temi per così dire etici della mobilità - ha aggiunto - e il mio obiettivo è iniziare immediatamente a concretizzare le potenzialità che il mezzo pubblico può offrire alla collettività, anche in modo sinergico ad altri sistemi di trasporto”.

“Tua sta attuando un cambiamento radicale nel settore dei trasporti, legato a un diverso fabbisogno di mobilità. La parola chiave di questo nuovo corso è intermodalità - ha commentato D’Amico - l’intermodalità tra ferro e gomma, tra gomma e bici, e tra tutti i mezzi di trasporto che devono unire le esigenze di sostenibilità ambientale ed economica alle necessità di servizi efficienti e moderni per i cittadini abruzzesi”.

“I nostri sforzi sono finalizzati a risolvere le criticità e migliorare la qualità del trasporto non solo in ambito extraurbano, ma anche urbano - ha aggiunto - A tal proposito, abbiamo avviato progetti di grande rilievo, ormai in fase di avanzamento come quello nell’area metropolitana Chieti-Pescara, la realizzazione di un sistema di trasporto compatibile con la tutela della qualità ambientale. Per fare ciò, intendiamo attuare una serie d’investimenti legati alla sostituzione graduale dei mezzi attualmente in uso con altri ad alimentazione elettrica o fuel electric”.

Ma per D’Amico “questo è solo un tassello nel mosaico generale dei trasporti di questa regione. Il nostro obiettivo è disegnare un futuro basato sulla rivoluzione del trasporto pubblico - ha concluso - e la realizzazione di un sistema capace di coniugare, nella Regione Verde d’Europa, l’efficienza dei servizi con il rispetto dell’ambiente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

Messaggio elettorale a pagamento
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui