• Abruzzoweb sponsor

TRABOCCHI: RIAPRONO I RISTORANTI, ''STAGIONE SALVA CON QUALCHE LIMITAZIONE''

Pubblicazione: 25 giugno 2019 alle ore 06:56

di

SAN VITO CHIETINO - Dopo la "tempesta" che ha rischiato di compromettere seriamente la stagione estiva, i trabocchi, che hanno dato nome al tratto di costa abruzzese ormai famosa in tutto il mondo, riaprono i battenti.

I ristoranti sul mare sono tornati operativi da qualche giorno dopo l'approvazione in Consiglio regionale, il 4 giugno scorso, delle modifiche di legge con le quali sono stati stabiliti i limiti e i criteri per i ristoranti delle storiche strutture. La nuova norma fissa i parametri tecnici dimensionali dei trabocchi in 160 metriquadri calpestabili e 50 metriquadri per i servizi tecnici, con una presenza massima sulla struttura di 60 persone, compreso il personale.

I trabocchi hanno riaperto ma i titolari hanno dovuto apportare qualche cambiamento, che in diversi casi si traduce in una riduzione dei tavoli, come nel caso di Vento di Scirocco a San Vito Chietino.

"Abbiamo circa 10 tavoli in meno", spiega Giuliana Bucco che da 5 anni gestisce il trabocco. Ma lo sventato pericolo di una stagione completamente rovinata consente solo di poter festeggiare per la riapertura, seppur con qualche comprensibile limitazione visti i tempi record con i quali si è cercato di mettere una toppa a 20 anni di legislazione lacunosa.

"Poteva andare molto peggio - dice Bucco ad AbruzzoWeb - non ci possiamo lamentare. Per questa estate andrà così, entro la prossima dovremo ripresentare un nuovo progetto per metterci definitivamente in regola e per poter sfruttare tutte le potenzialità del nostro trabocco".

"Da quando abbiamo riaperto, giovedì scorso, sono stati tanti i clienti che sono tornati a trovarci, contenti di vederci lavorare. Se penso che fino a qualche settimana fa era inimmaginabile poter tornare a 'casa', oggi ci possiamo considerare fortunati".

Se è vero che la maggior parte dei trabocchi ha riaperto, seppur con qualche limitazione, a Fossacesia Pesce Palombo resta ancora chiuso.

A disporre la chiusura dei trabocchi, nelle scorse settimane, le ordinanze di sospensione dell'attività di ristorazione dei Comuni interessati a seguito dei controlli della capitaneria di porto che ha accertato diverse irregolarità relativamente all'ampliamento e alla destinazione d'uso dei trabocchi, trasformati da macchine da pesca in ristoranti nel corso degli anni.

Il caso è approdato subito in Consiglio regionale con la proposta di legge degli esponenti della Lega e, attraverso una serie di emendamenti presentati dalle opposizioni, sono state introdotte alcune novità.

Una, in particolare, relativa alle visite didattico-culturali: "Nell'ottica del perseguimento degli scopi didattico-culturali, il titolare della struttura promuove la diffusione della storia del trabocco, quale elemento essenziale della tradizione locale: per i medesimi fini la Regione Abruzzo, d'intesa con i titolari delle strutture, sostiene visite guidate sui trabocchi, nell'ottica soprattutto di promuovere l'immagine della costa dei trabocchi sull'intero territorio nazionale ed extra nazionale".



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

TRABOCCHI: ''MI HANNO ROVINATO'', CHIUDE ANCHE VENTO DI SCIROCCO A SAN VITO

di Azzurra Caldi
SAN VITO CHIETINO - "Non sanno cosa significhi assumere lavoratori, non hanno idea di quanti soldi ho dovuto anticipare. Mi hanno rovinato". Giuliana Bucco ha 50 anni e da cinque gestisce il trabocco Vento di Scirocco, a... (continua)

TRABOCCHI: MASSIMO 60 PERSONE E VISITE GUIDATE, COSA PREVEDE LA NUOVA LEGGE

di Azzurra Caldi
L'AQUILA - Il consiglio regionale, nel corso della seduta odierna, ha approvato a maggioranza, con voto contrario del Movimento 5 stelle e astensione della coalizione di centrosinistra, il progetto di legge che prevede modifiche e integrazioni alle... (continua)

TRABOCCHI: LEGA PRESENTA LEGGE, ''RISTORANTE MASSIMO 160 METRI QUADRATI''

L'AQUILA - "Con questa proposta di legge viene definita una superficie complessiva di 2000 metri quadrati comprensiva di specchio acqueo e strutture componenti il trabocco. La parte destinata alla ristorazione non può eccedere la superficie di... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui