• Abruzzoweb sponsor

TAVOLO MONITORAGGIO SANITA', PD CHIETI: ''CONSEGUENZA DEL NON LAVORO DELL'ASSESSORE VERI'''

Pubblicazione: 26 gennaio 2020 alle ore 17:48

CHIETI - “Sulla base dei dati relativi al secondo e al terzo trimestre 2019 si starebbe prospettando un disavanzo ricompreso tra -34 e -57 milioni di euro”.  Una situazione definita “grave”. Lo dice il Pd provinciale di Chieti a proposito del verbale di tavolo di monitoraggio sulla sanità. 

“Il Tavolo di monitoraggio e Comitato rilevano l’estrema genericità del documento che non riporta gli interventi programmati con le azioni previste”.

E poi ancora. “Le manovre previste dalla regione non sono associate ai rispettivi impatti economici attesi ne è presenta una opportuna descrizione delle valutazioni operate per determinare l’entità”.

"È di questo tenore - dice il Pd - il verbale del tavolo ministeriale che boccia di gran lunga e categoricamente e in più punti, i documenti presentati dalla Regione Abruzzo a guida centrodestra. Un verbale dal quale si evince nero su bianco il "non lavoro" dell’assessore alla Sanità, Nicoletta Verì e della sua giunta. Un “non lavoro” da tempo evidenziato dal Partito Democratico ma sempre mascherato dalla Giunta Marsilio che altro non ha fatto in questo anno che dedicarsi alla sola spartizione della poltrone e gettando, nel frattempo, fumo negli occhi degli abruzzesi, “vendendo” chiacchiere e promesse vuote, alimentando la perenne campagna elettorale fatta di spot e slogan con zero fatti concreti. Tutto prima o poi viene alla luce. E il "non lavoro" della Giunta Marsilio, è venuto fuori in tutta la sua "splendente" luce, senza se e senza ma! Tutto però a danno dei cittadini abruzzesi". 

"Alla luce di questo - dice il Pd - invitiamo l’assessore Verì e la sua giunta a non perdere tempo a scrivere comunicati fasulli che raccontano un realtà che tale non è, ma la invitiamo a lavorare per integrare con "urgenza" (come scritto nel verbale) "le azioni che si intendono perseguire nonché i relativi indicatori al fine di monitorare il raggiungimento dei risultati attesi in tempi chiari e definiti e di inserire un cronoprogramma che contempli tutte le attività programmate, correlato da indicatori intermedi e finali, risultati attesi misurabili e relative tempistiche".
"Chiediamo infine all’assessore alla Sanità Verì e agli eletti del centrodestra del nostro territorio - conclude la nota - quali saranno le conseguenze che ricadranno sui presidi di Vasto, Guardiagrele, Casoli e Atessa dinanzi a questa sonora bocciatura incassata.
Dal canto nostro manterremo alta l’attenzione in merito e vigileremo affinché il nostro territorio non avrà ripercussioni negative.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui