• Abruzzoweb sponsor

STORIE DI EMIGRAZIONI, BRIGANTI E TESORI: AL POLARVILLE DELL'AQUILA PRESENTAZIONE DEL LIBRO ''IL RE DI CARTA''

Pubblicazione: 13 febbraio 2020 alle ore 21:35

L'AQUILA - Correva l'anno 1861. Cesidio e Mario, pastori in Terra di Lavoro, sono incaricati in gran segreto dall’Abate di Montecassino di consegnare al Re Francesco II di Borbone una preziosa scatola, fondamentale per la salvezza del Regno delle Due Sicilie. Il piano non andrà nella direzione prevista. Ma tante le storie di briganti, di emigrazioni, di terre lontane, di tesori nascosti, di felicità e delusioni, raccolte durante il viaggio.

Questa la trama de “Il re di carta” (edizioni Emersioni, 2019), opera prima di Maria Elisabetta Giudici, che sarà presentato venerdi 14 febbraio alle ore 18.30 alla libreria Polarville dell'Aquila. L'autrice dialogherà con l'avvocato Silvia Cardarelli.

Maria Elisabetta Giudici è nata a L’Aquila nel 1952, ha studiato a Roma. Architetto, si occupa principalmente di ristrutturazioni di appartamenti e ville private. Sposata con una figlia, vive in un piccolo paese del Parco Nazionale di Abruzzo. Il re di carta è il suo romanzo d’esordio.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2020 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui