• Abruzzoweb sponsor

SQUADRABRUZZO: RUGBY, L'AVEZZANO TORNA IN SERIE A

Pubblicazione: 02 giugno 2011 alle ore 12:44

La festa dell'Avezzano Rugby
di

AVEZZANO - Entusiasmo alle stelle in casa Avezzano Rugby, tornato in serie A dopo quattro anni.

Una promozione meritata quella dei gialloneri al termine di una stagione quasi perfetta: dopo aver chiuso al primo posto il girone 4 di serie B, capitan Maurizio Babbo e compagni hanno mandato ko il Capoterra nei play-off promozione.

Nonostante la sconfitta rimediata in Sardegna nella gara di andata degli spareggi, la formazione marsicana, forte del punto bonus conquistato lontano dallo “Stadio del rugby”, nella gara di ritorno è riuscita a ribaltare i giochi, seppur soffrendo, con carattere, cuore e determinazione.

Neanche il divorzio consensuale con il coach Paolo Garbeglio, costretto alle dimissioni per vicissitudini personali nel mese di aprile, ha fermato la corsa verso la serie A.

Subentrato sulla panchina giallonera, l’allenatore Alberto Santucci, già direttore generale del club, ha condotto i marsicani in serie A, obiettivo dichiarato a inizio stagione dalla presidente Sonia Sorgi.

Il triplice fischio del match Avezzano-Capoterra ha dato il via a una grande festa, a cui hanno preso parte i 1.500 tifosi presenti, festa che, dopo il campo, si è spostata per il centro cittadino. Poi squadra e dirigenza sono tornati al campo per la cena.

Senza voce e visibilmente emozionata la prima tifosa Sorgi ancora non realizza l’impresa sportiva dei suoi ragazzi. “L’emozione - dice - è stata intensa. È stato tutto molto bello, non è un sogno, ma una bellissima realtà. Ora occorre mantenere e godere la serie A”.

“Le varie problematiche - spiega - che si sono presentate nel corso della stagione, come il cambio di coach, sono state risolte e affrontate al meglio dalla società e dalla squadra. Un plauso va anche al nostro pubblico per averci sostenuti”.

Soddisfatto per quanto è stato fatto da inizio stagione il direttore tecnico giallonero e coach Santucci. “Il campionato l’abbiamo condotto - afferma - ma i play-off sono una cosa diversa. Domenica è stata una giornata entusiasmante. La partita non è stata semplice, ma la squadra è stata capace di reagire, mettendoci anche il cuore. Nel primo tempo eravamo in svantaggio, poi è uscita fuori la voglia di vincere. Il punto conquistato in Sardegna è stato importantissimo perché sapevamo che avrebbe potuto fare la differenza”.

Dopo aver conquistato la serie A pensa già al futuro l'allenatore Santucci. “L’intenzione - sostiene - è quella di riconfermare la squadra e rinforzarla con l’arrivo di qualche elemento. Sabato 11 giugno ci sarà la festa di fine anno, poi si andrà in vacanza, ma relativamente perché bisognerà prepararsi per la stagione 2011/2012”.

Determinante anche la presenza dell’ex tecnico della nazionale Italiana di rugby Massimo Mascioletti, tornato dopo un anno e nove mesi negli spogliatoi dopo un malore che lo ha costretto a restare lontano “fisicamente” dal mondo ovale.

Prima della gara i giocatori dell’Avezzano hanno ricevuto le maglie da gioco dalla leggenda del rugby aquilani, che ha ritrovato gli ex neroverdi Federico Angeloni, Dario Pallotta e Antonio Fidanza.

“La consegna delle maglie - dice - è stata una sorpresa anche per me, sono stato onorato per questo gesto. È stata una grande emozione tornare dopo un anno e nove mesi  a sentire lo spogliatoio”.

“I ragazzi - aggiunge - mi hanno dimostrato tanta disponibilità, si sono battuti bene anche per me. La squadra ha giocato con il cuore, facendo cinque mete senza calciare ai pali. Hanno voluto vincere. La società è veramente unita, la presidente è eccezionale e si è pensato molto ai ragazzi”.

“Dopo il sisma - conclude Mascioletti - prima di ammalarmi sono stato due mesi con L’Aquila Rugby ad Avezzano. Siamo stati accolti ottimamente da una società unita, dove nessuno si lamenta e tutti lavorano per il rugby. L’importante non è parlare, ma lavorare”.

Dopo una lunga festa, fatta di terzi e quarti tempi, è andato a dormire all’alba il capitano giallonero, classe ’81, Maurizio Babbo, vera e propria bandiera dell’Avezzano. “La nostra forza - afferma - è il gruppo. Giochiamo insieme da sempre, poi quest’anno sono tornati dall’Aquila i marsicani Pallotta e Angeloni e si è aggiunto anche l’ex neroverde Fidanza.

Coach Garbeglio ci ha dato una grande mano, poi è tornato Santucci, che si era allontanato dal ‘campo’, che ci ha allenato nelle stagioni precedenti e ha ritrovato un gruppo unito”.

“I miei amici - conclude Babbo - sono i miei compagni e qualche altro. Gioco con l’Avezzano da sempre. Alla promozione hanno assistito tanti tifosi, compresi quelli del Capoterra venuti dalla Sardegna. Nonostante la sconfitta i nostri avversari si sono dimostrati sportivi come vuole lo spirito del rugby”.

STAFF DIRIGENZIALE
 Sonia Sorgi  presidente
 Alberto Santucci  direttore tecnico
 Danilo Ranalletta  dirigente accompagnatore
 Giuseppe Santucci  dirigente accompagnatore
 Angelo De Angelis  autista
STAFF TECNICO
 Alberto Santucci coach
 Paolo Baiocchi  assistente allenatore
 Gianni Di Matteo  assistente allenatore
 Alessandro Sorgi  assistente allenatore
 Francesco Sorge  preparatore atletico
 Silvia Cesarini  fisioterapista
 Fabrizio Altorio  medico
 Clelio Guanciale  medico
 Francesco Ulanio  medico
ROSA 2010/2011
 Mario Babbo  pilone
 Alessandro Cacchione  pilone
 Antonio Di Cintio  pilone
 Domenico Guerriero  pilone
 Simone Lanciotti  pilone
 Antonio Pelino  pilone
 Giovanni Ranalletta  pilone 
 Stefano Rosati  pilone
 Claudio Burca  tallonatore
 Stefano Cofini  tallonatore
 Paolo Calì  seconda linea
 Antonio Cofini  seconda linea
 Marco De Simone  seconda linea
 Simone Komel  seconda linea
 Alessio Mancinelli  seconda linea
 Gabriele Marcanio  seconda linea
 Francesco Volpe  seconda linea
 Michele Costantini  terza ala
 Marco Eramo  terza ala
 Paolo Passalacqua  terza ala
 Matteo Porrini  terza ala
 Angelo Rodrigo  terza ala
 Federico Angeloni  terza centro
 Gabriele De Simone  terza centro
 Claudio Eramo  terza centro
 Marco Di Carlo  mediano di mischia
 Luigi Porretta  mediano di mischia
 Francesco Sorge  mediano di mischia
 Antonio Fidanza  mediano di apertura
 Simone Pistilli  mediano di apertura
 Matteo Rea  mediano di apertura
 Stefano Baiocchi  primo centro
 Federico Mari  primo centro
 Maurizio Babbo  secondo centro
 Italio Marsicano  secondo centro
 Gianmarco Falcone  ala
 Giorgio Guanciale  ala
 Dario Pallotta  ala
 Massimo Privitera  ala
 Francesco Taccone  ala
 Pasqualino D'Angelo  estremo
 Amilcare Di Giamberardino  estremo
 Federico Sisso  estremo



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui