• Abruzzoweb sponsor

SANITA': LUNEDI' CONSIGLIO COMUNALE CONGIUNTO TERAMO-L'AQUILA

Pubblicazione: 14 novembre 2019 alle ore 19:40

TERAMO - Si terrà lunedì prossimo, 18 novembre, alle 9, presso la sala consiliare "S. Spagnoli" del Consiglio regionale d'Abruzzo in via Michele Iacobucci, all'Aquila, il Consiglio comunale congiunto del Comune di Teramo con quello dell'Aquila, richiesto dal sindaco di Teramo, Gianguido D'Alberto sul tema dell'ospedale Dea di II livello tra i presidi sanitari dei due centri abruzzesi.

L'ufficialità della fissazione dell'assise civica è arrivata in queste ore e la macchina organizzativa, soprattutto sul fronte teramano, è già attiva.

Dal capoluogo teramano partirà anche un pullman organizzato dall'amministrazione comunale per permettere ai consiglieri e agli addetti ai lavori, stampa compresa, di assistere ai lavori consiliari. L'iniziativa parte con l'obiettivo di arrivare all'approvazione di un documento congiunto tra le due amministrazioni comunali con cui dichiarare "il venir meno di campanilismi e rivendicazioni territoriali di bandiera", e chiedere modifiche al decreto Lorenzin per realizzare un Dea di II livello tra i due presidi ospedalieri.

Secondo il sindaco Gianguido D'Alberto, infatti, la necessità "di riequilibrare il rapporto di forze tra il comprensorio Chieti-Pescara e quello L'Aquila-Teramo" deve essere prioritario nel nuovo piano sanitario regionale.

"Accomunare ancora una volta Teramo e L'Aquila è un errore che rimuove la storia, la morfologia e le caratteristiche infrastrutturali del nostro territorio: basterebbe ricordare le recenti calamità naturali, terremoto e neve in primis; la presenza del massiccio del Gran Sasso e del relativo traforo come praticamente unica via di transito tra i due capoluoghi; la distribuzione della popolazione su di un territorio principalmente montuoso e/o collinare. E' venuto il momento di scendere in campo a difesa del nostro territorio, della nostra salute e della nostra sanità".

Al consiglio comunale congiunto dell'Aquila di lunedì dovrebbe seguire l'istituzione di una Commissione speciale permanente intercomunale, alla presenza dell'assessore regionale alla Sanità Nicoletta Verì, "affinché quest'ultima venga a relazionare e ad assumersi le proprie responsabilità, consentendo di analizzare a fondo la questione e trovare una soluzione consona al problema". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui