• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

RICOSTRUZIONE: IMPASSE ALLOGGI ATER, VERTICE IN REGIONE PER ACCELERARE

Pubblicazione: 14 marzo 2018 alle ore 16:48

L'AQUIILA - Chiarire tutti i passaggi e le procedure necessari alla ricostruzione degli alloggi Ater all’Aquila, che competono in parte minore all’Ater stessa e in gran parte al Provveditorato alle Opere pubbliche. Un iter in drammatico ritardo.

 Questo il tema afforntato oggi nela sede del Consiglio regionale all’Aquila in un incontro alla presenza del consigliere regionale Pierpaolo Pietrucci, del vicepresidente della Giunta regionale Giovanni Lolli, del direttore generale dell’Ater della provincia dell’Aquila Venanzio Gizzi assieme ai tecnici, dei vertici del Provveditorato per le Opere pubbliche e dei rappresentanti degli inquilini.  L’esigenza della riunione, convocata da Pietrucci e Lolli, nasce dalla necessità di 

E’ stato affrontato il problema relativo alla cassa e alla competenza delle risorse, che nei mesi scorsi ha rallentato fino a bloccare l’appalto degli interventi in capo al Provveditorato: a questo riguardo, anche grazie all’esame del parere Anac, è stata accertata la possibilità per il Provveditorato di indire da subito le gare d’appalto, che riguardano oltre la metà del patrimonio di edilizia pubblica nel capoluogo di Regione. Alla luce di questo rallentamento, ma anche dello slittamento della pubblicazione della delibera Cipe che ha stanziato le risorse necessarie per il 2017 (prevista inizialmente per luglio è arrivata solo a ottobre) sarà aggiornato il cronoprogramma di ricostruzione degli alloggi Ater all’Aquila. 

Pietrucci ha chiesto di fornire con rapidità agli interessati termini e modalità dell’aggiornamento, assieme a ogni altra informazione, in un’ottica di facilitazione delle comunicazioni. “Saremo intransigenti - ha detto poi Pietrucci – rispetto a ogni altro ritardo o rallentamento. La ricostruzione degli alloggi Ater è una priorità assoluta”.  

Nella medesima riunione si è deciso poi di verificare assieme agli uffici dell’Ater la possibilità di sospendere  il pagamento del riscatto delle abitazioni da ricostruire da parte degli inquilini e di avviare assieme al Comune dell’Aquila tutti gli approfondimenti necessari per valutare l’applicazione, per gli inquilini Ater ospitati presso gli insediamenti del Progetto Case (molti dei quali nello stesso tempo pagano il riscatto per abitazioni che lo Stato tarda a ricostruire), del canone sociale in vigore prima del sisma del 2009 come accade in tutte le altre città abruzzesi.  



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui