• Abruzzoweb sponsor

DAL 2016, INVECE, SI SPENDERANNO 11,8 MILIONI PER L'UFFICIO SPECIALE
TUTTE LE FUNZIONI DELLA STRUTTURA CHE SOSTITUIRA' QUELLA COMMISSARIALE

RICOSTRUZIONE: 42 MILIONI IN TRE ANNI, I COSTI DELLA NUOVA GOVERNANCE

Pubblicazione: 08 dicembre 2012 alle ore 08:08

di

L'AQUILA - Costerà oltre 42 milioni di euro per i primi tre anni (2013, 2014 e 2015), e 11,8 milioni l'anno a partire dal 2016 la nuova governance della ricostruzione post terremoto.

Lo si apprende dalla delibera approvata dalla Giunta comunale del capoluogo con cui si stabilisce la costituzione dell'ufficio speciale che provvederà a sovrintendere ai processi di rinascita dell'Aquila. Ai comuni del cratere, invece, provvederà un secondo ufficio per il quale i centri colpiti dal sisma stanno già provvedendo.

La struttura, nata in virtù della legge 134 dell'agosto scorso, conosciuta anche come 'legge Barca', racchiuderà le competenze e le peculiarità che nella fase del post sisma erano state a pannaggio della Struttura per la gestione dell'emergenza e della Struttura tecnica di missione.

A capo del nuovo ufficio Paolo Aielli, già dirigente Selex Elsag, che percepirà uno stipendio di 180 mila euro lordi per tre anni, ovvero l'arco temporale nel quale è limitato l'incarico affidato ufficialmente il 25 ottobre scorso, e coordinerà un team di cinquanta persone, di cui 25 assunte dal Ministero delle Infrastrutture attraverso il "concorsone" con contratto a tempo indeterminato e altre 25 con contratto a tempo determinato individuate sulla base della selezione pubblica, il cui avviso è stato pubblicato nei giorni scorsi sul sito del Formez (il cosiddetto "concorsino").

In base a quanto stabilito nel documento l'ufficio speciale dell'Aquila sarà composto da 19 istruttori direttivi ingegneri/architetti/tecnici-archeologi a tempo determinato tra cui un geologo e un archeologo; 2 istruttori direttivi amministrativi a tempo determinato; 3 istruttori direttivi contabili a tempo determinato; 1 esperto informatico nelle procedure open data a tempo determinato; 19 istruttori direttivi/ingegneri/architetti/tecnici/istruttori tecnici a tempo indeterminato; 4 istruttori amministrativi a tempo indeterminato 2 istruttori direttivi a tempo indeterminato.

COME E' ORGANIZZATO L'UFFICIO

La sede operativa dell'ufficio sarà quella municipale di via XXV aprile, nei pressi della stazione ferroviaria e sarà articolato in aree funzionali.

Area analisi informatica e informazione: gestione banche dati; monitoraggio degli interventi di ricostruzione; trasmissione dei dati al Ministero dell'Economia e delle finanze; garanzia degli standard informativi; monitoraggio finanziario e attuativo; monitoraggio informatico sull'utilizzo delle risorse, seguendo gli standard ufficiali relativi alla pubblicazione di cataloghi open-data; front office ai tecnici.

Valutazione tecnica: valutazione della rispondenza tecnica dei progetti di riparazione/ricostruzione rispetto alle norme vigenti e alle norme straordinarie emanate a seguito del sisma.

Valutazione economica: valutazione della congruità economica delle richieste di contributo, sulla base delle risultanze fornite in fase istruttoria.

Valutazione della qualità della ricostruzione: promozione e assistenza tecnica della qualità architettonica e dei processi della ricostruzione pubblica e privata; "controlli sui cantieri e a campione sui progetti e sull'esecuzione degli interventi oggetto della richiesta di contributo

Elaborazione con il comune dell'Aquila nella promozione, pianificazione e sviluppo strategico.

COME OPERA L'UFFICIO

Cura l'istruttoria finalizzata all'esame delle richieste di contributo per la riparazione degli immobili privati. Presiede e convoca la commissione pareri.

Cura la promozione e l'assistenza tecnica della qualità della ricostruzione pubblica e privata. Collabora con gli altri uffici del Comune dell'Aquila e delle amministrazioni competenti alla definizione dei piani e al coordinamento degli interventi per la ricostruzione e lo sviluppo del territorio.

Effettua la verifica del piano di ricostruzione dell'intero centro storico del Comune dell'Aquila negli aspetti tecnici e finanziari e ne attesta la congruità economica. Effettua il monitoraggio finanziario e attuativo dei singoli interventi.

Predispone le schede per la raccolta dati Cura la trasmissione dati al Ministero dell'Economia e finanze, come previsti dalle norme di legge, garantendo i definiti standard.

Attiva sul sito istituzionale del Comune dell'Aquila un'apposita sezione al fine di garantire, con standard adeguati, un'informazione trasparente sull'utilizzo dei fondi, seguendo gli standard ufficiali relativi alla pubblicazione di cataloghi open-data.

Esegue il controllo dei processi di ricostruzione relativamente ai profili della congruità tecnica ed economica e verifica, presso i cantieri della ricostruzione, la corrispondenza con le evidenze progettuali e documentali.

QUANTO COSTA L'UFFICIO

La struttura costerà 14.160.00 euro per ciascuno degli anni 2013, 2014 e 2015 e 11.844.000 euro a decorrere dall'anno 2016, mediante l'utilizzo di risorse del fondo sperimentale di riequilibrio, come determinato dall'articolo 2 del decreto legislativo 14 marzo 2011, numero 23, e, a decorrere dalla data della sua attivazione, di quelle di cui al fondo perequativo, come determinato ai sensi dell'articolo 13 del medesimo decreto legislativo 23/2011.
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui