• Abruzzoweb sponsor

REGIONALI: D'IGNAZIO, ''CHIODI VS D'ALFONSO? BASTA LEGGERE WIKIPEDIA''

Pubblicazione: 15 maggio 2014 alle ore 13:10

Giorgio D'Ignazio

L’AQUILA - “Con il suo operato in questi 5 anni difficilissimi, dal terremoto alla crisi mondiale che avrebbero potuto inginocchiare l’Abruzzo, Gianni Chiodi è riuscito a ridurre del 25% il debito pubblico dell’Abruzzo e passare da Regione canaglia a esempio”.

Così ai microfoni di AbruzzoWeb il candidato consigliere di Nuovo centro destra - Unione di centro Giorgio D’Ignazio, rende merito al governatore uscente e ricandidato alle elezioni del prossimo 25 maggio. Chiodi che, per il suo ex assessore comunale D’Ignazio, rimasto in Giunta anche con Maurizio Brucchi, è un “patrimonio della nostra regione che non possiamo perdere”.

Caustico D’Ignazio sul candidato del centrosinistra, Luciano D’Alfonso, “basta vedere la pagina di Wikipedia per capire la differenza tra lui e Chiodi. C’è un detto a Teramo, ‘l’arrogante, Dio lo abbandona’ - prosegue - Nel calcio non si vince una partita prima del 94’ e il centrosinistra non ha imparato dall’ultima volta con Bersani, 10 punti di vantaggio, si spartivano i ministeri e poi è andata diversamente”. (r.s.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui