• Abruzzoweb sponsor

REGIONALI: D'AMICO, ''SANITA' MALATA, ABRUZZESI SI CURANO FUORI''

Pubblicazione: 16 maggio 2014 alle ore 11:11

L'AQUILA - “Gianni Chiodi identifica il pareggio contabile della sanità con la qualità della stessa. Ma è un grave errore. Il Lea, il parametro che misura il livello minimo di assistenza, ovvero la qualità di un sistema sanitario, è in Abruzzo quello del 2006, il tredicesimo in Italia, dunque in bassa classifica, nonostante la spesa sia aumentata di 300 milioni di euro”.  

Lo spiega Giovanni D’Amico, candidato alle regionali del 25 maggio con il Partito democratico, nell'illustrare i contenuti del dossier 'Il sistema sanitario per l’Abruzzo, Regioni a confronto', in cui viene messo in discussione il presunto miracolo del risanamento sanitario effettuato dalla giunta Chiodi.

“Spendiamo 100 milioni per la mobilità passiva - incalza a tal proposito D’Amico - perché sono sempre di più gli abruzzesi che vanno a curarsi fuori regione, ma la cosa grave è che lo fanno non per le cure di alta eccellenza, ma per prestazioni di basso livello assistenziale, come ortopedia e bassa chirurgia. Questa è la prova che la sanità abruzzese non è qualificata, né organizzata”.

“Altra cosa grave - prosegue D’Amico - è che è rimasta sulla carta la riconversione dei piccoli ospedali in presidi territoriali molto qualificati capaci di erogare i servizi di base. I piccoli ospedali sono stati chiusi, i piani operativi hanno fatto tagli lineari, e oggi i cittadini non possono far altro che andare ad intasare i pronto soccorso. Non essendo stato realizzato il Piano di emergenza che prevedeva strutture per primo soccorso distribuite capillarmente in tutto il territorio, ora molti cittadini, in particolare nelle aree interne, sono a rischio e non adeguatamente assistiti". (f.t.)

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui