• Abruzzoweb sponsor

PERDONANZA: I RINGRAZIAMENTI DEL SINDACO CIALENTE

Pubblicazione: 30 agosto 2011 alle ore 18:07

L’AQUILA - In chiusura della 717ª edizione della Perdonanza Celestiniana il sindaco dell’Aquila, Massimo Cialente, ha voluto ringraziare quanti hanno lavorato alla riuscita della manifestazione e quanti hanno partecipato al corteo e agli eventi principali.

“In primo luogo - ha dichiarato Cialente - il comitato Perdonanza (Maurizio Capri, Sara Cecchini, Luciana Cucchiella, Giovanna Di Matteo, Guido Liris, Luana Masciovecchio, don Carmelo Pagano Le Rose, Stefania Pezzopane, Pietro Piccirilli, Antonio Ruzza, don Claudio Tracanna) e il suo vice presidente, l’assessore ai Grandi Eventi Marco Fanfani, per l’impegno dedicato, per mesi, all’organizzazione della manifestazione, al suo programma e all’allestimento del corteo, sempre più rigoroso nella ricerca storica e curato nella realizzazione dei costumi. Vorrei ricordare anche chi non ha fatto in tempo a vedere questa Perdonanza, pur avendo lavorato fino all’ultimo per la sua organizzazione: Gabriele Perilli, venuto a mancare qualche mese fa”.

“Un ringraziamento particolare - ha proseguito il sindaco - va certamente a tutti i dipendenti comunali e a tutti i settori che hanno collaborato all’evento celestiniano, in primo luogo gli operai del settore Opere pubbliche, che hanno lavorato fino a notte fonda per curare l’aspetto logistico e che, per preparare il braciere della serata inaugurale del 23 agosto, sono rimasti in servizio fino alle due di notte. Ringrazio inoltre il Corpo di Polizia municipale e il comandante Eugenio Vendrame, come sempre efficiente e puntuale nell’approntare il servizio d’ordine”.

“Ringrazio la Curia aquilana - ha proseguito Cialente - per l’impegno nell’assicurare a questa edizione della Perdonanza un importante e pregnante valore spirituale, il cardinale Angelo Comastri, che ha proceduto all’apertura della Porta Santa, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta, per la sua presenza e per le sue parole. Rinnovo inoltre la mia gratitudine a tutte le forze dell’ordine e i corpi armati dello Stato, alle istituzioni e ai sindaci che hanno partecipato, ai gruppi storici, alle associazioni di volontariato e di Protezione civile e a tutte le associazioni e istituzioni, nonché agli artisti, che hanno impreziosito il programma di quest’anno”.

“Il grazie più importante, infine - ha concluso il sindaco - a tutte le aquilane e a tutti gli aquilani che, numerosi, hanno voluto dimostrare, ancora una volta, il loro attaccamento alla Perdonanza quale valore fondante della nostra comunità. Sono lieto che l’evento celestiniano sia divenuto ciò che volevo fin dal mio insediamento, una grande manifestazione, civile e religiosa, in cui alcuni aquilani lavorano per altri aquilani semplicemente per la gioia di farlo e di regalare alla città qualcosa di importante. È esattamente con questo spirito che dovremo affrontare la ricostruzione”.
 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui