• Abruzzoweb sponsor

MONTESILVANO: PUNTA ARMA CONTRO AGENTI E USA FIGLIO COME SCUDO PER EVITARE ARRESTO

Pubblicazione: 12 ottobre 2019 alle ore 12:28

MONTESILVANO - Raggiunto dai carabinieri, che stavano dando esecuzione a un'ordinanza di custodia cautelare, prima punta una pistola contro i militari e poi usa il figlio di cinque anni come scudo, tentando di fuggire dalla finestra, ma alla fine viene bloccato.

È quanto accaduto stamani a Montesilvano.

L'episodio è avvenuto attorno alle 7 del mattino.

I Carabinieri della Compagnia di Montesilvano, insieme a quelli di Martina Franca (Taranto), con il supporto dei cani antidroga dell'Arma, avevano raggiunto l'abitazione dell'uomo, già ai domiciliari, per notificargli la misura cautelare personale in carcere, emessa dal gip del Tribunale di Taranto.

L'uomo, infatti, era coinvolto in attività di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti a Martina Franca.

Il 52enne, alla vista dei Carabinieri, ha preso una pistola che aveva sul letto e l'ha puntata contro i militari.

Poi ha svegliato il figlio di cinque anni e, usandolo come scudo, ha scavalcato la finestra della camera da letto, al piano terra. Una volta fuori, però, è stato bloccato dai Carabinieri, che avevano già circondato l'intero edificio. La pistola, funzionante e carica, è stata sequestrata, così come 543 grammi di marijuana e 485 euro in contanti.

Il 52enne dovrà rispondere di detenzione illegale di arma da sparo clandestina e relativo munizionamento, resistenza a pubblico ufficiale aggravata, tentata evasione e detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Su disposizione dell'autorità giudiziaria, è stato accompagnato in carcere dai carabinieri della Compagnia di Montesilvano, diretti dal tenente Donato Agostinelli.

"Solo grazie ai procedimenti d'azione previsti dal regolamento generale dell'Arma e dal sapere agire dei militari intervenuti - sottolineano i carabinieri - si è evitato un conflitto a fuoco che avrebbe portato certamente a più gravi conseguenze per tutti, compreso il figlio in tenera età". 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui