• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

L'AQUILA: RISCOPERTO UN PO' DI PALAZZO LEONE, LA PORTA DEL CENTRO

Pubblicazione: 20 giugno 2015 alle ore 08:04

Palazzo Leone

L'AQUILA - È ancora parzialmente coperta dai ponteggi, ma si rivede disvelata per la prima volta la "porta" d’ingresso del centro storico, anzi, lo "stipite sinistro" di quella porta ideale.

Si tratta di palazzo Leone, inconfondibile edificio che mostra alla Fontana luminosa una facciata tondeggiante di epoca fascista.

L’indirizzo è corso Vittorio Emanuele, il civico il 159, quello che per decenni, fino al sisma del 6 aprile 2009, ha ospitato la redazione del quotidiano Il Messaggero, studi professionali e qualche abitazione.

Negli ultimi anni prima del terremoto aveva subito lavori di restauro ed era stato ridipinto di un colore marroncino, a sostituire quello non più identificabile, ricoperto dal nerofumo degli anni Ottanta e Novanta, quando per il corso si passava ancora con l’auto.

Ora il colore è un rosso mattone scuro, che ricorda quello dello stadio comunale "Tommaso Fattori", probabilmente un omaggio alla storia.

Una scelta precisa di chi sta lavorando se è vero che sull’edificio gemello sul lato destro, quello che ospitava l’agenzia 4 della Cassa di risparmio, sono state svolte una serie di prove colore tutte basate su quel rosso mattone scuro.

Una scelta di personalità che non piacerà a tutti, per tanti altri sarà questione di abitudine. (alb.or.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui