TOTOSINDACO ROVENTE, IL TECNICO ANTI-FONTANA PIACE AL LEADER PDL

L'AQUILA: PROPERZI E IL PDL, 'CANDIDATO SE CONSENSO AMPIO'

Pierluigi Properzi
Pin It
di

L'AQUILA - "Piccone mi ha chiesto di candidarmi a sindaco dell'Aquila, ma sono disponibile a farlo solo se c'è una convergenza ampia sul mio nome".

L'architetto Pierluigi Properzi conferma ad AbruzzoWeb le indiscrezioni che girano da qualche settimana in città circa una sua possibile discesa in campo alle prossime amministrative, rivelando che la proposta gli è giunta direttamente dal coordinatore regionale del Popolo della libertà, il senatore Filippo Piccone.

Sulle questioni fondamentali della politica cittadina, però, Properzi svicola un po', lasciando più spazio ai sottintesi che alle dichiarazioni nette: sulle primarie e sui rapporti con i leader locali dei partiti, solo per fare due casi. Segno di una prudenza navigata ma anche di chi sa che si sta muovendo dentro un negozio di cristalleria, dove basta una mossa sbagliata per fare danni.

Ordinario di Tecnica e Pianificazione urbanistica all'università dell'Aquila, Properzi è anche vice presidente nazionale dell'Istituto nazionale di urbanistica (Inu), l'identikit perfetto del tecnico "alla Mario Monti" di cui Piccone aveva parlato nel novembre dell'anno scorso in un'intervista al quotidiano Il Centro.

Un urbanista che per un lungo periodo è stato amico del direttore della Struttura tecnica di missione, Gaetano Fontana, rapporto che in seguito si è un po' deteriorato, "nonostante la stima e il rispetto", per via di "posizioni molto distanti sulla strategia da seguire per la ricostruzione dell'Aquila".

Per un paradosso, infatti, nonostante potrebbe essere il suo avversario politico in primavera, Properzi la pensa in maniera più simile al sindaco uscente del capoluogo, Massimo Cialente, sull'annosa questione del far partire subito gli interventi compatibili con il piano regolatore vigente: "non vedo perché non si possa fare".

Anche se, al primo cittadino in carica, il docente critica "la mancata capacità di saper temperare certi atteggiamenti polemici, che l'hanno indotto a commettere errori le cui conseguenze sono state pagate dall'Aquila, come le dimissioni da vice commissario per la ricostruzione".

Architetto, è pronto a scendere in campo?

Quando ne ho parlato con Piccone ho chiarito che non mi interessa una campagna contro le persone o una competizione intesa in senso classico, se invece dovesse esserci una coalizione "aperta" sarei disponibile a metterci la faccia.

Piccone come ha motivato la scelta del suo nome?

Mi ha detto che secondo lui all'Aquila serve una persona che abbia una visibilità e una riconoscibilità anche fuori dai partiti, una figura con una presenza pubblica capace di innovare il panorama politico ampliandolo alla società civile. Il tutto è avvenuto alcune settimane fa, ci siamo dati appuntamento a dopo le feste, io l'ho cercato, aspetto che si faccia risentire.

Della sua candidatura ha parlato anche con i "duellanti" Gianfranco Giuliante e Giorgio De Matteis?

No, ho avuto solo uno scambio di battute con l'assessore regionale, con il quale ho collaborazioni per motivi professionali. Gli ho chiesto come fosse nata la mia indicazione, mi ha risposto che non lo sapeva e che si sarebbe informato.

Tra De Matteis e Giuliante uno dei pomi della discordia è rappresentato dalle primarie. Lei sarebbe disponibile a misurarsi in tale competizione per spuntare la candidatura?

Per fare le primarie devono esserci condizioni precise, cioè devono riguardare una coalizione, una pluralità di vedute. Farle all'interno di una sola compagine, per esempio il Pdl, ha poco senso. A tal proposito credo che la sclerotizzazione dei partiti non giovi alla città.

Qual è la sua idea di ricostruzione per L'Aquila?

Serve una politica costruita sui progetti e non sui nomi, e serve più peso nelle macchine dove si muovono le leve del potere. La frammentazione che viviamo non ha consentito alla città di avere da tempo deputati e consiglieri regionali in numero significativo per poter incidere in maniera decisiva, perché una cosa è certa: la ricostruzione dell'Aquila non si farà solamente con il sindaco o con l'amministrazione locale.

A proposito di luoghi dove si decide la ricostruzione, qual è il suo giudizio sull'operato del commissario per la ricostruzione, Gianni Chiodi?

È presto per dare pagelle, i giudizi vanno formulati a lungo periodo, anche perché Chiodi, come presidente della Regione, si è dovuto confrontare su temi e situazioni delicatissime, come la sanità o il risanamento dei conti regionali. Quanto al suo ruolo di commissario, non ho condiviso alcune rigidità, come quella sui piani di ricostruzione. Credo che la sua posizione, come quella di Fontana, sia stata dettata da ragioni di controllo sui processi della ricostruzione. Controllo non in termini negativi, magari per prevenire alcune storture. Certo si poteva fare diversamente.

I suoi rapporti con Fontana si dice non siano dei più buoni.

Lo stimo e per lungo tempo ho avuto con lui un'amicizia molto gradevole, però quando si rivestono ruoli pubblici possono emergere divergenze. La nostra posizione sulla ricostruzione è molto diversa, credo che in questo ambito la proposta di Cialente di accelerare la rinascita del centro storico dando il via libera agli interventi compatibili con il prg fosse dettata da buon senso.

Un'ultima domanda su Cialente, che voto gli dà?

Anche per lui vale quanto detto per Chiodi, il sindaco è stato sottoposto a prove non semplici. Detto ciò ritengo che pure lui si sia fatto prendere la mano da posizioni rigide che forse dovevano essere ammorbidite, come quando ha lasciato l'incarico di vice commissario in polemica con l'Esecutivo nazionale e con una parte consistente della "governance" della ricostruzione. La città, con quella scelta, ci ha solo rimesso.



18 Gennaio 2012 - 08:04 - © RIPRODUZIONE RISERVATA

NEWS
 
31.07.2014 COMUNE L'AQUILA: CIALENTE RICANDIDATO SE CADE IL CONSIGLIO ENTRO NOVEMBRE
30.07.2014 PESCARA: BILANCIO DISASTROSO, M5S ATTACCA ''CHI SONO I RESPONSABILI?''
30.07.2014 REGIONE: REVOCATI 12 MILIONI AL CONSORZIO 'BONIFICA SUD'
30.07.2014 COTIR: FEBBO '' LA REGIONE SCONGIURI LA PARALISI DEL CENTRO''
30.07.2014 FONTANA LUMINOSA CHIETI: DI PRIMIO, ''NON DANNEGGIA SCAVI DI PREGIO''
30.07.2014 REGIONE: GIUNTA D'ALFONSO RIUNITA SU TRENO STORICO PARCO MAJELLA
30.07.2014 AGRICOLTURA: 4 MILIONI DI DANNI PER IL MALTEMPO, ''STATO DI CALAMITA'''
30.07.2014 INDENNITA' BOCCIATA: CISL,''REGIONE HA FAVORITO DIRIGENTI SU DIPENDENTI''
30.07.2014 FONDI UE: IN RIVOLTA LA MARSICA ESCLUSA INTERROGAZIONE NCD E MILLE POLEMICHE
30.07.2014 REGIONE: PIETRUCCI, ''CONSULTAZIONI CON CATEGORIE E PICCOLI COMUNI''
notizie abruzzo
link Sponsorizzati

Velocitá Massima

Il brivido della velocitá pura

Non Vivo Scienza Te

Parliamo di Scienza con Loredana Sansone

BlueNote

Musica e dintorni

C come Blog

Passioni culinarie ed arte

CINEMATIK

Il cinema visto da dentro

C'ERA UNA VOLTA L'AQUILA

Tornare nel passato e rivivere emozioni uniche
SPECIALE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, SPECIALE ABRUZZO
L'AQUILA CHE RIPARTE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, L'AQUILA CHE RIPARTE
 
continua »
 
continua »
SOCIAL NETWORK
SERENA MENTE
  • Abruzzoweb sponsor
AbruzzoGreen
  MULTIMEDIA
Tutti i video »
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
iscriviti
Radio L'Aquila 1
Tour Progetto C.A.S.E.
Squadra Abruzzo
ALTRI CANALI
Elezioni
Elezioni Politiche 2013
Elezioni Regionali 2014
Primarie Pd L'Aquila 2014
INDICI DI BORSA
FTSE MIB Intraday
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003-2014 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 20485 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli
La redazione può essere contattata al tel 0862.442072/ fax 0862.760872

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X