OBIETTIVO FAR TORNARE VITA ''16 ORE SU 24'' NEL QUARTIERE ORMAI CENTRALE
LA NOVITA' PROGETTUALE ILLUSTRATA DALL'IMPRENDITORE MARIO MANGANARO

L'AQUILA: MOVIDA, BOTTEGHE E HI-TECH, UNA ''MINI CITTA''' AL TORRIONE

di

L’AQUILA - Una vera e propria “mini città” che fonderà ricostruzione e movida, botteghe artigianali e innovazione, affari con strutture aggregative per giovani e famiglie aquilane.

Sarà realizzata con le migliori tecnologie e nel rispetto dell’ambiente nella zona del Torrione, all’immediata periferia del capoluogo, quartiere destinato a diventare il fulcro centrale della vita del capoluogo in assenza del centro storico spezzato dal sisma.

Nasce con l’ambizioso scopo di far tornare la vita “16 ore su 24” il progetto del centro polivalente “Papa Celestino V”, un piano da molti milioni di euro plasmato dall’imprenditore Mario Manganaro che nel 2008 acquistò dall’Enel un’area di circa 10 mila metri quadrati che ora vuole far sbocciare.

L’area è compresa all’interno di un quadrilatero tra via Alessandro Volta, vicino alla sede Enel, via Ettore Moschino,via Cardinale Mazzarino e via Massimo Leli.

“Nel mio progetto - spiega Manganaro - ho previsto attività commerciali e direzionali ma anche per studi professionali e aree abitative residenziali costituite da miniappartamenti, così come il mercato, ormai da mesi, richiede”.

Inoltre, prosegue l’ideatore, “intendo realizzare un'area ludica, diurna e notturna, per tutti i giovani dell'Aquila, offrendo a quest'ultimi luoghi di movida mentre, per tutte le età, uno spazio di aggregazione pensato per sfruttare appieno il tempo libero”.

Un complesso da vivere l’intera giornata tra outlet e negozi “best buy”, ma anche botteghe artigianali e ristoranti sia di cucina tradizionale che mediterranea ed esotica, una specificità questa dell’imprenditore romano che proprio nella Capitale gestisce attività simili.

L’innovazione tecnologica la farà da padrona: è infatti prevista un’integrazione architettonica totale del fotovoltaico mentre gli edifici avranno led con luci di colorazioni varie sulle facciate esterne. Si punterà inoltre al recupero energetico, scambiatore di calore, pannello di gestione globale dell'edificio .

Affinché il complesso sia utilizzabile da parte di chi ci abiterà ma anche di frequentatori occasionali, sono stati previsti due parcheggi multipiano con ingressi che permetteranno l'ingresso e l'uscita sulle varie strade che circondano il lotto.

Resteranno esclusi dall’area gli impianti della centrale, che saranno adeguatamente isolati e resi invisibili, protetti contro elettromagnetismo nel rispetto delle prescrizioni dell’Agenzia regionale per la tutela dell’ambiente (Arta) e Terna Spa ottenuti con le indicazioni per l'edificabilità dell'area.

Complessivamente saranno a disposizione circa 8.535 metri quadrati di parcheggio con complessivi 236 posti auto, dei quali 72 scoperti e 164 coperti.



21 marzo 2012 - 21:10 - © RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE
notizie abruzzo
link Sponsorizzati

Velocitá Massima

Il brivido della velocitá pura

Non Vivo Scienza Te

Parliamo di Scienza con Loredana Sansone

BlueNote

Musica e dintorni

C come Blog

Passioni culinarie ed arte

CINEMATIK

Il cinema visto da dentro

C'ERA UNA VOLTA L'AQUILA

Tornare nel passato e rivivere emozioni uniche
SPECIALE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, SPECIALE ABRUZZO
L'AQUILA CHE RIPARTE
TERREMOTO E RICOSTRUZIONE, L'AQUILA CHE RIPARTE
 
continua »
 
continua »
SOCIAL NETWORK
SERENA MENTE
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2014 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 20485 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli
La redazione può essere contattata al tel 0862.812900/ fax 0862.760872

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X