L'AQUILA: CASAPOUND VS BOUCHAIB, ''NO EXTRACOMUNITARI A CONCORSI''

Pubblicazione: 21 aprile 2015 alle ore 12:12

Lo striscione contro la proposta di Bouchaib

L’AQUILA - “No extracomunitari ai concorsi pubblici, no stranieri nelle istituzioni”.

Questo il testo dello striscione affisso in nottata all’Aquila da CasaPound Italia in risposta alla proposta del consigliere comunale straniero del capoluogo Gamal Bouchaib di aprire i concorsi pubblici comunali agli extracomunitari con permesso di soggiorno di lunga durata.

“La proposta di Bouchaib risulta assolutamente irricevibile - così afferma CasaPound L’Aquila in una nota - L’equiparazione degli extracomunitari ai cittadini italiani per quanto concerne la possibilità di accesso ai concorsi pubblici renderebbe infatti nullo il valore della cittadinanza italiana, e anzi paradossalmente vedrebbe gli italiani svantaggiati nella loro nazione, in quanto manterrebbero gli oneri e i doveri che dalla cittadinanza derivano, e da cui gli stranieri sul nostro territorio sono esentati, perdendone i benefìci”.

“Inoltre - prosegue la nota – l’impiego presso l’amministrazione pubblica non può essere equiparato ad un impiego presso privati. Il settore pubblico rappresenta l’ossatura stessa dello Stato, e per garantire un suo efficiente funzionamento è importante che chi vi lavori si identifichi pienamente nella comunità nazionale cui va a prestare i propri servizi, garanzia che solo il possesso della cittadinanza, per nascita o per naturalizzazione in base alle attuali norme, può garantire”.

Secondo quelli di Casapound, “il fatto che l’Unione europea promuova l’applicazione di normative volte a favorire l’ingresso degli stranieri nelle istituzioni, dimostra solamente come l’Ue non faccia altro se non promuovere in ogni modo e ambito l’erosione del sentimento di identità nazionale e la sovranità degli stati membri”.

“Infine - conclude la nota dell’associazione di destra - bisognerebbe aprire una riflessione sul ruolo e sulla funzione del consigliere comunale straniero aggiunto. Le esternazioni di Bouchaib, su questa come su altre vicende, dimostrano come questa carica, che in teoria dovrebbe essere garante di un dialogo tra gli stranieri residenti in città e i cittadini aquilani, divenga strumento per la promozione di iniziative volte al favoritismo sfacciato degli stranieri, senza tenere in considerazione le necessità della grande maggioranza della popolazione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

L'AQUILA: LA MOZIONE, ''CONCORSI PUBBLICI APERTI A EXTRACOMUNITARI''

L’AQUILA - Una mozione per dare l’opportunità di partecipare ai concorsi pubblici del Comune dell’Aquila anche agli extracomunitari in possesso di un permesso di soggiorno “di lungo periodo”, concesso agli immigrati che sono regolari da almeno... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui