L'AQUILA: TRUFFA SU INVESTIMENTI ESTERI, 6 GLI INDAGATI

Pubblicazione: 18 maggio 2014 alle ore 11:23

Massimiliano Cordeschi

L'AQUILA - Il pubblico ministero della procura della Repubblica dell'Aquila Simonetta Ciccarelli ha formalizzato le accuse nei confronti dell'ex city manager del Comune capoluogo, Massimiliano Cordeschi, e di altre cinque persone, tutti coinvolti nell’inchiesta sulla presunta truffa con investimenti nell’Est europeo in immobili.

Un presunto raggiro che arriva fino in Romania, dove si sarebbero dovuti concretizzare gli investimenti immobiliari promessi da Cordeschi a numerosi professionisti ed esponenti della cosiddetta L’Aquila-bene.

A diffondere la notizia, il quotidiano Il Centro. A 6 dei 14 sospettati iniziali sarebbe stato recapitato l'avviso di conclusione delle indagini e, nei loro confronti, si andrebbe quindi verso una richiesta di rinvio a giudizio: oltre a Cordeschi ci sono Carmen Ciocca, 43 anni; Loreto Cordeschi, 45; Bruno Rinalduzzi, 69; Simone Rinalduzzi, 40; Marcellino Cimini, 58.

Per altri 8 indagati, invece, si va verso l’archiviazione: Giuliano Di Nicola (avvocato Ubaldo Lopardi), Antonio Cellini (avvocato Gregorio Equizi), Stanisa Eftoski (avvocato Giulio Cesare Primerano), Riccardo Morelli (avvocato Francesco Carli), Giovanni Palumbo e Giancarlo Zarra (avvocato Ferdinando Paone), Fabio Pezzopane (avvocato Pierluigi Pezzopane), Valeria Bergamotto (avvocato Antonio Milo).

LA TRUFFA

Tutto sarebbe partito con una prima raccolta di fondi tra gli investitori, che, secondo quanto si è appreso, ha portato a un malloppo superiore a 1 milione di euro. Con questa somma, secondo gli investigatori, Cordeschi avrebbe effettuato investimenti nel ramo immobiliare e non solo.

I più danarosi avrebbero contribuito con somme pesanti, anche 200 mila euro sull’unghia, mentre altri investitori hanno raccolto faticosamente i cosiddetti risparmi di una vita, fidandosi. Qualcuno avrebbe anche venduto case o proprietà per trovare i quattrini.

La consegna delle somme sarebbe avvenuta tramite assegni, con la promessa di restituirle con interessi vantaggiosi suffragata da un assegno di importo superiore, di qualche migliaia di euro, ma post-datato. Ripetendo il meccanismo, si generava una sorta di plusvalenza fittizia, in alcuni anche di rilievo.

A questo punto i casi si diversificano: qualcuno avrebbe ricevuto davvero più di quanto aveva investito, qualcun altro invece sarebbe rimasto “solato”. E avrebbe presentato le prime denunce, che hanno portato all’inchiesta.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

INVESTIMENTI ESTERI, TREMA L'AQUILA 'VIP' INDAGATI CORDESCHI E DUE CONSIGLIERI

di Alberto Orsini e Berardino Santilli
L’AQUILA - Vip, politici, imprenditori e professionisti sui quali pesa il sospetto di aver utilizzato un sistema illegale per investire danaro all’estero. Trema la cosiddetta “L’Aquila bene” per una vicenda al centro di una approfondita e complessa... (continua)

L'AQUILA: INCHIESTA INVESTIMENTI ESTERI MEDICI E POLITICI INDAGATI, ECCO I NOMI

L’AQUILA - Ci sono anche un consigliere comunale e un medico tra gli indagati nell’inchiesta sulla presunta truffa con investimenti nell’Est europeo in immobili che vede coinvolto, tra gli altri, l’ex city manager del Comune, Massimiliano... (continua)

L'AQUILA: CASE ALL'ESTERO, L'AVVOCATO DI CORDESCHI: 'FIDUCIA IN MAGISTRATURA'

di Elisa Marulli
L’AQUILA - “Il mio assistito non ha commesso i fatti contestati e siamo fiduciosi che la magistratura lo accerterà”. L’avvocato Vincenzo Santucci, legale dell’ex city manager del Comune dell’Aquila Massimiliano Cordeschi commenta così la proroga di sei... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2017 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui