L'AQUILA: FABRIZI ASSOLTO IN APPELLO, POTREBBE TORNARE IN COMUNE

Pubblicazione: 25 settembre 2015 alle ore 08:51

Vittorio Fabrizi

L'AQUILA - Assolto in formula piena dalla Corte d'Appello che ha così ribaltato l'esito di primo grado che inflisse dieci mesi di reclusione. Il dirigente comunale Vittorio Fabrizi, alla guida del dipartimento dell'ufficio della ricostruzione privata prima dei guai giudiziari, tira un sospiro di sollievo.

La vicenda è quella della casa della madre del suo collega dirigente Mario Di Gregorio, per il cui progetto secondo l'accusa Fabrizi avrebbe prodotto falsa attestazione. Il dirigente, in particolare, avrebbe attestato la conformità agli strumenti urbanistici vigenti dell'immobile di Valle Pretara consentendo illegittimamente l'applicazione di una sanatoria fiscale.

La sentenza d'Appello, come riporta Il Centro, potrebbe ora incidere anche sul riassetto dell'ufficio della ricostruzione privata, che Fabrizi fu costretto a lasciare anche in ossequio della legge Severino.

L'avvocato Amedeo Ciuffetelli, legale del dirigente, ha già annunciato che sarà chiesto al Comune il reintegro in ufficio con gli stessi poteri.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui