L'AQUILA: CASA 'A' DIVENTA 'E', RISCHIO PROCESSO PER SETTE PERSONE

Pubblicazione: 27 ottobre 2011 alle ore 09:47

L'edificio che ha originato la vicenda

L'AQUILA - Si svolgerà il prossimo 21 dicembre davanti al giudice per udienze preliminari Marco Billi l'udienza preliminare nel processo a carico di dirigenti e tecnici comunali e altre persone accusate dai pm della procura della Repubblica dell'Aquila di falso e violazione delle norme in materia di edilizia per la ristrutturazione di un'abitazione che sarebbe stata fatta risultare inagibile mentre era solamente lievemente lesionata; il tutto per abbattere e poter ricostruire nuovamente l'immobile.

A rischiare il giudizio sono sette.

Si tratta del dirigente municipale Mario Di Gregorio, di sua madre Bruna Mastrantonio, Luca Pelliccione, aquilano, geometra comunale che ha partecipato alla stesura della classificazione dell'immobile, e Giovan Battista Masucci, progettista che ha seguìto i lavori di ricostruzione dell'edificio effettuati dalla impresa Domus dei fratelli Gizzi. Insieme a loro nell'inchiesta sono finiti anche tre verificatori di Roma.

Stando alle indagini del Reparto operativo dei carabinieri l'abitazione della donna, situata nel quartiere Valle Pretara, sarebbe stata classificata "E" nonostante un controllo iniziale dell'immobile avesse certificato danni lievi. A seguito della seconda verifica la casa fu abbattuta e ricostruita in tempi molto più rapidi rispetto alla media.

Stando alle indagini, alla donna, proprietaria della casa, si contesterebbe non solo il raddoppio della cubatura rispetto al precedente fabbricato, ma anche di aver ottenuto un finanziamento di 450 mila euro di cui solo 200 mila realmente spesi.

Il 27 gennaio scorso, comunque, il tribunale del Riesame dell'Aquila ha ordinato il dissequestro dell'abitazione materna del dirigente Di Gregorio dopo il ricorso degli indagati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

LA CASA ''A'' DIVENTA DA ABBATTERE INDAGINI SU UN DIRIGENTE DEL COMUNE

L'AQUILA - Avrebbe fatto modificare la scheda di rilevazione dei danni della casa della mamma, lesionata lievemente dal sisma e classificata "A", facendola risultare con gravi danni strutturali, quindi "E", e di conseguenza abbattuta e ricostruita. Con... (continua)

L'AQUILA: DI GREGORIO SI DIFENDE: ''NESSUN CONTRIBUTO, SONO SERENO''

L’AQUILA - “Nè io nè mia madre abbiamo mai ricevuto alcun contributo pubblico per la ricostruzione”. È sereno ma di poche parole il dirigente del servizio area ricostruzione ed emergenza sisma del Comune dell’Aquila, Mario Di... (continua)

TERREMOTO: DISSEQUESTRATA ABITAZIONE DEL DIRIGENTE COMUNALE

L'AQUILA - Il Tribunale del Riesame ha stamane ordinato il dissequestro dell'abitazione materna del dirigente comunale Mario Di Gregorio, finita nell'indagine della Procura della Repubblica dell'Aquila, in quanto il dirigente avrebbe fatto modificare la scheda di... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui