• Abruzzoweb sponsor

GRANDINATA RECORD: SINDACO VASTO, ''NIENTE SOLDI PER DANNI''

Pubblicazione: 02 novembre 2019 alle ore 17:36

VASTO - Nemmeno un euro arriverà a Vasto per i danni causati dalla grandinata dello scorso 10 luglio quando furono presentate denunce per un ammontare complessivo di 12.144.201,00 euro. 

Il sindaco di Vasto, Francesco Menna, non ci sta ed esprime disappunto per il mancato riconoscimento dello stato di calamità per la provincia di Chieti. 

A nulla è servita anche la richiesta al presidente della Regione Abruzzo Marco Marsilio per chiedere il riconoscimento dei danni subiti non solo dai residenti ma da quanti quel giorno si trovavano in città. Il primo cittadino di Vasto chiede di rivalutare i criteri per il risarcimento. 

Il solo Comune di Vasto ha registrato oltre seimila denunce, per danni a terreni e mezzi agricoli, immobili e automezzi, regolarmente inviate alla Regione Abruzzo, ma questi numeri non sono stati sufficienti per ottenere lo stato di emergenza e quindi niente indennizzi. 

"Come ente - ha commentato Menna - abbiamo provveduto a segnalare alla Regione i danni subiti, ma la risposta è stata negativa".



© RIPRODUZIONE RISERVATA


ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui