• Abruzzoweb sponsor
Messaggio elettorale a pagamento

GARANTE DEI DETENUTI: CENTROSINISTRA
SFALDATO SU BERNARDINI, M5S DICE NO

Pubblicazione: 14 ottobre 2015 alle ore 15:23

Rita Bernardini
di

L’AQUILA - Maggioranza di centrosinistra non compattissima e soprattutto trattativa obbligatoria con l’opposizione di centrodestra per raggiungere il quorum di 21 voti necessario al Consiglio regionale per eleggere il nuovo del Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà, più semplicemente dei detenuti.

Ieri un primo tentativo di conta sul nome di Rita Bernardini, segretario dei Radicali prima escluso e poi riammesso dal Tar tra i papabili, si è concluso con una fumata nera e soli 15 voti a favore, segno che almeno due consiglieri del centrosinistra (17 i presenti) hanno votato scheda bianca o altri candidati.

Le altre 5 schede bianche sono state del Movimento 5 stelle che, per bocca del capogruppo, Gianluca Ranieri, dice no a prescindere sul nome della Bernardini e continuerà a non esprimere preferenze.

A condurre le trattative a questo punto solo con il centrodestra è l’ex sottosegretario alla Presidenza della Giunta, ora investito del ruolo politico di coordinatore della maggioranza, Camillo D’Alessandro, che sgombra gli equivoci: “Il nome del centrosinistra per questo ruolo è quello di Rita Bernardini, non l’ho inventato io ma è frutto di sintesi e anche ieri prima di andare in aula abbiamo parlato di questo tema”.

“Le due schede bianche? Qualcuno non avrà votato perché sapeva che era un voto inutile, ieri non saremmo mai arrivati a 21. Ma al momento giusto saremo compatti e mi sento di escludere sorprese”, assicura.

Tra gli altri votati ieri, 3 preferenze per Danilo Montinaro, psichiatra della Asl chietina, del movimento Amnistia giustizia libertà, 2 per Marco Manzo, direttore del sito Abruzzoindependent.it, oltre a una serie di altri candidati con 1 sola preferenza.

“Abbiamo ricevuto molti ottimi curriculum - ammette D’Alessandro - ma il nostro nome è la Bernardini perché abbiamo la fortuna di avere, in Abruzzo, una persona che dei diritti dei detenuti e delle loro condizioni si occupa da una vita intera. Non la voterei mai per il Parlamento, ideologicamente è quanto più distante da me, ma le istituzioni sono laiche e per questo ruolo va benissimo”.

Di qui la necessità di far digerire questo nome anche alle opposizioni, “anche perché la dispersione dei voti di ieri fa capire che non hanno un nome, ma ci sarà la necessità di sedersi e valutare su questo”.

Manco a provarci con i grillini. “Per il momento non abbiamo definito chi ci vada bene, la Bernardini comunque non ci piace e comunque non la voteremo, non valutiamo che sia la persona adatta per profilo personale e politico - taglia corto Ranieri - Saremmo disposti a votare anche una persona apertamente schierata, purché di grande spessore e capacità, ma per noi non è il questo il caso. Non c’è un nome Cinque stelle perché nessuno spicca tra gli altri, per il momento, quindi, voteremo scheda bianca”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

GARANTE DETENUTI: RICORSO AL TAR CONTRO ESCLUSIONE BERNARDINI

L'AQUILA - "L'esclusione della candidatura di Rita Bernardini a ricoprire la carica di Garante dei Detenuti abruzzesi è illegittima": lo afferma il segretario di 'Amnistia, Giustizia e Libertà Abruzzo, Vincenzo Di Nanna, annunciando di aver presentato... (continua)

GARANTE DETENUTI ABRUZZO: CRESCE IL SOSTEGNO PER RITA BERNARDINI

L'AQUILA - "Il sostegno personale del presidente dell'Unione delle Camere Penali Beniamino Migliucci e quello del presidente delle Camere Penali di L'Aquila Gian Luca Totani; il veemente intervento di Barbara Alessandrini su L'Opinione, unito alla "profonda... (continua)

GARANTE DETENUTI ABRUZZO: TAR RIAMMETTE RITA BERNARDINI

L'AQUILA - Il Tar ha riammesso Rita Bernardini tra i candidati a Garante dei detenuti abruzzesi. "La competenza della decisione spettava ai capigruppo del Consiglio regionale e non agli uffici amministrativi, che avevano 'scartato' la Bernardini per motivi... (continua)

ALTRE NOTIZIE

 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2019 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui