DOSSIER DEI VELENI CONFINDUSTRIA L'AQUILA: IMPERATORE, ''E' SOLO MACCHINA DEL FANGO'' Abruzzo Web Quotidiano on line per l'Abruzzo. Notizie, politica, sport, attualitá.

DOSSIER DEI VELENI CONFINDUSTRIA L'AQUILA:
IMPERATORE, ''E' SOLO MACCHINA DEL FANGO''

Pubblicazione: 08 febbraio 2018 alle ore 16:40

di

L'AQUILA - "Sto valutando con i miei legali azioni a tutela della mia immagine e onorabilità. E smentisco le notizie relative alle mie dimissioni".

Passa al contrattacco, il direttore della Confindustria L’Aquila Carlo Imperatore, all’indomani dell’infuocata riunione convocata per la fusione con Confindustria Teramo, e nel corso della quale è spuntato fuori un dossier anonimo che mette sotto accusa la gestione economica da parte del direttore, e in cui emergerebbero casi d’irregolarità contabili e di dissesto documentale. Il Consiglio direttivo di Confindustria L'Aquila ha affidato a un legale romano, Arturo Maresca, l'esame dei documenti per l’opportuna verifica. Intanto però è slittata l’approvazione della fusione delle due strutture di L’Aquila e Teramo, che pure è un obiettivo considerato prioritario dalla Confindustria nazionale.

“E' solo una macchina del fango”, ribatte però con forza Imperatore, che in questi giorni è in ferie.

"Si tratta di lettere anonime - incalza  il direttore - e dobbiamo capire da dove vengono. Ho però il sospetto che questo clima sia influenzato anche dall’epocale cambiamento in atto, ovvero la fusione con la Confindustria di Teramo. Una cosa è certa: il mio operato è limpido e trasparente”.

Imperatore smentisce anche la sua volontà di dimettersi, come invece riferito da alcuni organi di stampa, che pure riportano virgolettati in cui il direttore sembra chiaramente esprimere la volontà di gettare la spugna, esausto del clima di spaccatura e conflittualità che si è venuta a creare dentro la Confindustria aquilana.

 "Sono stato frainteso", taglia corto Imperatore. A incitarlo ad andare avanti del resto la maggioranza dei componenti dei consiglio direttivo, che invece riconoscono ad Imperatore un buon operato, testimoniato dai conti a posto, la disponibilità di una forte liquidità, e zero debiti.

Imperatore non rivela chi siano i nemici interni che mirano a "gettare nel caos" l’associazione degli industriali aquilani. Il sospetto è però che sia già partita la lotta di successione al presidente in carica Marco Fracassi, il cui mandato scade alla fine di quest’anno, e non potrà essere rinnovato, nemmeno in caso di fusione con la Confindustria di Teramo.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI:

CONFINDUSTRIA L'AQUILA: TENSIONE PER UN DOSSIER SULLA GESTIONE ECONOMICA

L'AQUILA - C'era il processo di fusione con Confindustria Teramo, all'ordine del giorno della riunione del collegio direttivo degli industriali aquilani del 2 febbraio scorso, ma il piatto forte, indigesto e improvviso, è stato un dossier che... (continua)

ALTRE NOTIZIE

  • Abruzzoweb sponsor
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
  • Belle d'Abruzzo
Radio L'Aquila 1
ALTRI CANALI
Commercio
Lavoro
Edilizia sostenibile
Europa 2020
»   Ariete
»   Toro
»   Gemelli
»   Cancro
»   Leone
»   Vergine
»   Bilancia
»   Scorpione
»   Sagittario
»   Capricorno
»   Acquario
»   Pesci
FEEDS RSS
Feed Rss AbruzzoWeb
PERSONAGGI
AbruzzoGreen
 CONTATTA LA REDAZIONE 2003- 2018 Enfasi srl
INFORMAZIONI COMMERCIALI .
Enfasi srl - Quotidiano digitale registrato presso il Tribunale dell'Aquila con decreto n°501 del 2 settembre 2003
Iscrizione al ROC n. 26362 - P.IVA 01812420667
Direttore responsabile Berardo Santilli

La redazione può essere contattata al


Politica d'uso dei Cookies su AbruzzoWeb

Alcune foto potrebbero essere prese dal Web e ritenute di dominio pubblico; i proprietari contrari alla pubblicazione potranno segnalarcelo contattando la redazione.
Powered by Digital Communication  -  Developed by MA-NO
 
X

Questo sito utilizza dei cookie per monitorare e personalizzare l'esperienza di navigazione degli utenti. Continuando a navigare si autorizza l'utilizzo dei cookie su questo sito.
Per avere più informazioni o modificare le impostazioni sui cookie clicca qui